Yuppiiiii!

E’ l’epoca del Grande Conto. Ho sempre immaginato la generazione dei miei genitori come un branco di cialtroni alla Lino Banfi, che entrano dentro un ristorante che non possono permettersi, e mangiano terrificati dall’idea del conto.

Ebbene, e’ arrivato il Grande Conto. Uno ad uno, tutti questi cialtroni stanno per pagare. “Il ceto medio e’ in crisi”, si dice.

Mbeh? Il “ceto medio” e’ prodotto da personaggi assolutamente incapaci di fare qualsivoglia di utile, i quali si sono avvitati su posti che non competevano loro usando vari espedienti, e che hanno vissuto per DECENNI al di SOPRA delle loro reali possibilita’.

Un tempo nel ferrarese si usava il termine “mezzagabbana”. La gabbana era il cappotto, “mezza gabbana” indicava una persona che aveva abbastanza soldi ca comprare meta’ cappotto, ma non abbastanza per comprarlo tutto.

Il ceto medio, il “mazzagabbana” di oggi, non va misurato sui soldi. va misurato sulle capacita’. Il mezzagabbana moderno e’ una persona che ha sufficenti capacita’ per uscire dalla poverta’ ma non abbastanza per entrare nella ricchezza.

Il problema e’ che anziche’ fare come i loro predecessori, rinunciare al mezzo cappotto e mettere qualcosa da parte, questi mezzagabbana si sono montati la testa, e si sono ostinati a comprare ugualmente TUTTO il cappotto, confidando nel fatto che “se sono capace di averne mezzo, riusciro’ bene ad averlo tutto!”.

Ecco, adesso qualcuno va da loro e chiede indietro la meta’ del cappotto in piu’. Siccome ci sono gli interessi, questi signori sono costretti a cedere anche la meta’ che potevano permettersi.

Succede questo anche ad alti livelli. Ed e’ questo il bello.

In europa e’ arrivato il conto ai ragionieri d’alto bordo. Essendo capaci di fare un po’ di gestione, questi mezzagabbana della politica si sono illusi di poter costituire una classe dirigente tout court. Si sono illusi di poter gestire un’intera nazione, o un gruppo di nazioni, solo perche’ sanno far quadrare un bilancio.

La loro mezza gabbana , quella di saper far quadrare il bilancio, e’ stata spacciata per un’intero cappotto, quello di saper governare una nazione nascente.

Oggi , i politici di tre nazioni hanno preso una decisione POLITICA. Essa contraddice radicalmente i bilanci dei mezzagabbana. Il ragionamento POLITICO di Italia Germania e Francia e’ giusto: se vogliamo
sviluppo occorre investire. I risparmi migliorano il bilancio ma NON producono sviluppo.

Ovviamente, l’economista che guarda il bilancio NON e’ d’accordo. Esso peggiora. Ma il POLITICO deve disegnare la strada del futuro.

Allora, quelli che hanno una gabbana intera, hanno deciso di sbattersene dei mezzagabbana ragionieri e di prendere una decisione politica. Il trattato di Maastricht puo’ considerarsi carta igienica.

I mezzagabbana hanno perso. Col manifestare di una volonta’ POLITICA prevalente su quella economica, il mondo della POLITICA tenta di riacquistare il proprio ruolo, USURPATO dai mezzagabbana ragionieri d’alto bordo.

Oggi crollano i presupposti ECONOMICI per la UE. Da oggi, se nasce la UE, sara’ questione POLITICA. Il veri signori, i politici, sono arrivati e si sono ripresi cio’ che era loro: la capacita’ dirigenziale.

Aznar dice che questo avra’ affetti sulla nuova costituzione europea. Vero. BENISSIMO. BENISSIMO perche’ la costituzione europea e’ un’atto POLITICO, e quindi DEVE essere stipulato in sede POLITICA, e non da finanzieri e ragionieri dì’alto bordo. Ben venga lo strappo POLITICO di Aznar: qualsiasi
risultato avra’, sara’ un risultato POLITICO.

Questo e’ Grande Conto che arriva sul mondo dei mezzagabbana europei. Onestamente non ci speravo piu’. Non pensavo che la POLITICA potesse riprendersi il potere usurpato dai ragionieri.

Vedere un colpo cosi’ grosso inflitto ai ragionieri d’alto bordo, e sapere che questo DI FATTO pone fine al loro dominio, mi conforta. Forse non tutto e’ perduto.

Adesso, non mi aspetto un miglioramento immediato. Anzi, furiosi questi questi mezzagabbana adesso sfogheranno le loro frustrazioni sui piu’ deboli. Probabilmente manovreranno perche’ l’euro sia instabile, per poi puntare il dito sui politici.

E una moneta instabile significa miseria e umiliazione per chi fallisce.

Ma….
…ma e’ iniziata l’epoca del Grande Conto. La politica presenta il conto agli economisti, e sara’ SALATO. Qualsiasi Stato puo’ ordinare un deficit pubblico per decisione POLITICA, tranne la UE. Da oggi anche la UE puo’ farlo.

Qualsiasi cosa facciano, l’euro apparira’ piu’ stabile, perche’ piu’ controllato dalla POLITICA.

E’ finito il regno dei ragionieri d’alto bordo.

Adesso bisogna proprio pagarlo, il conto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...