Ricchi bastardi egoisti.

E’ uscito l’ennesimo rapporto dell’ ONU (o di qualcuna delle sue corrottissime quanto inutili componenti) , secondo il quale il mondo avrebbe fallito contro la fame, e ovviamente la colpa e’ dei soliti malvagi ricchi egoisti che non danno abbastanza.

Premesso che i soldi dati ad ONU, Unicef, Fao, servano solo ad alimentare la ricchezza di coloro che vi lavorano (se cinque persone Unicef vengono mandate in africa a costruire una scuola, nella media spendono 130.000 euri per un superfuoristrada e una abitazione-base per la “missione”, 13.000 per le attrezzature scolastiche. E’ la media di una missione ONU) , avrei qualcosina da dire a questi signori.

Essi continuano a rimproverare l’occidente, perche’ secondo loro sarebbe la parte del pianeta piu’ ricca e piu’ permeata del superfluo, quel superfluo che bisognerebbe dividere per appianare le ingiustizie e sanare i conflitti.

Peccato non sia piu’ cosi’. La piu’ grande massa di capitale liquido in dollari DEL MONDO e’ di proprieta’ delle riserve di stato cinesi. La piu’ grande concentrazione di ricchezza procapite e’ nel Dubai e negli Emirati Arabi Uniti. I paesi che crescono maggiormente sono Cina, India, Russia.

Avrei una domandina da fare ai signori dell’ ONU: che cazzo fanno questi ricchissimi paesi contro la fame nel mondo?

Inizio ad averne , onestamente, piene le palle di sentirmi chiamare ricco bastardo egoista quando mi sudo ogni euro che possiedo lavorando lontano da casa, mentre un tizio di Dubai ha ventiquattro bagni (quando ti scappa, ti scappa) , trentasei camere da letto con i pavimenti in lamine d’oro, solo perche’ trentacinque milioni di anni fa una foresta e’ finita nel sottosuolo ove adesso poggia il culo, e a questo signore nessuno va a chiedere “tu cosa fai contro la fame nel mondo?”

Ne avrei un tantino pieni i coglioni di pagare bolli e tasse per avere macchine piu’ ecologiche e piu’ rispettose dell’ambiente, quando in arabia saudita sotto il 6000 CC sei un poveraccio di merda, e se non ciucci benzina almeno dieci volte tanto la mia automobile hai un’utilitaria da pezzente.

E ne avrei anche un tantino i coglioni pieni di fare raccolta differenziata per salvare il pianeta mentre un miliardo e mezzo di stronzi giallastri lasciano rifiuti in aria e in mare come se nulla fosse, per poi sentirmi dire “non fai abbastanza per l’ambiente”.

Come occidentale ricco e bastardo mi sono un pelino rotto i coglioni. Mi sono rotto i coglioni perche’ la mia nazione, come le nazioni occidentali, ha dato mille volte di piu’ di questi ricchi bastardi egoisti (Cinesi, Arabi, Indiani, e via dicendo) per poi sentirsi sempre dire “non e’ abbastanza, sei un bastardo riccone egoista”.

Oh, certo, adesso direte che in Dubai la ricchezza estrema sia di pochi, per cui quei governi devono PRIMA badare ai LORO poveri e poi al resto del mondo.

Bene, in italia otto milioni di famiglie sono sulla soglia della poverta’. In Francia ci sono le banlieues. In inghilterra i ghetti di soho e altre situazioni di degrado. Negli USA , lo sappiam benissimo come si vive nei ghetti.

Eppure, a noi si dice che “prima dobbiamo pensare ai NOSTRI poveri e poi a quelli degli altri”.

Il fatto di essere parte delle nazioni piu’ ricche mi dava , un tempo, una spece di responsabilita’ morale che mi veniva ricordata ogni momento da una torma di insaziabili cacciapalle che continuavano a dirmi in continuazione “non fai abbastanza”.

ADESSO BASTA.

Oggi, fortunatamente, la palla passa di mano. Come italiano, non faccio piu’ parte del novero delle nazioni piu’ ricche. E nemmeno, in generale, come occidentale. E’ vero che viviamo meglio,ma e’ solo perche’ la ricchezza e’ distribuita meglio. Oggi, la ricchezza e’ in Cina, India, paesi arabi.

Dunque, il signor Kofi Annan, o chi cazzo sara’ il suo fottuto terzomondista di successore, e’ pregato gentilmente di PREDICARE A CASA SUA!

Se vuole che qualcuno divida il superfluo di cui gode da ricco bastardo egoista, si rechi in Arabia Saudita, in Dubai, negli Emirati, e bussi alla porta di uno dei 301 salotti di casa di qualche riccone, e si faccia dare l’orsacchiotto che il bimbo non usa piu’, quello coi diamanti da 40 carati al posto degli occhi.

Se vuole che i paesi che crescono di piu’ vadano ad aiutare i poveri , si presenti alle porte di quel paesello da quattro soldi che e’ Taiwan, oppure Canton, oppure Pechino, e dica loro che sono dei bastardi che non dividono la loro crescita con gli altri.

Se l’ ONU pensa che i paesi con piu’ spazio vitale e bassa natalita’, con buona crescita industriale debbano ospitare gli immigrati per dovere, si presenti dal buon Putin: ha un territorio incredibilmente ENORME, cresce del 7% annuo in economia e ha il tasso di natalita’ tipico del sepolcro seicentesco.

E invece, sempre la stessa litania: l’occidente non fa abbastanza , sono dei grassi ricchi egoisti.

Credo che sara’ molto difficile per gli occidentali accettare di non essere piu’ la parte ricca del mondo, ma solo la parte benestante. I ricchi oggi sono altri. Ma per l’occidente e’ facile, perche’ si tratta solo di mettere da parte il narcisismo.

Sara’ molto piu’ difficile per gli altri capirlo, perche’ dovranno staccarsi dalla tetta. Se potranno, si attaccheranno a quella di altri.

Se gli altri glielo lascieranno fare.

Altrimenti, sara’ meglio che si diano una mossa, perche’ in occidente il supefrluo da donare non c’e’ piu’, e’ passato di mano. Solo che alle altre porte, bussare non e facile. O meglio, non e’ facile farsi aprire.

Oh, finalmente.

I grassi bastardi egoisti sono altri.

Uriel

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...