Vita “col” diavolo: insieme di contromisure

Trovato su http://www.sv-italia.it/forum.old/viewtopic.php?p=2489969&sid=75f740934dc2c4bbb05d47e3d1b39ec6 precedente al 19 dicembre 2007


Vi chiedo un favore: qualcuno puo’ dirmi se questo blog (http://neutralizzarefantasmispi.splinder.com) e’ uno scherzo ‘ fa sul serio? No, perche’ inizio a preoccuparmi seriamente per il paese.

Cito testualmente (e commento)

VITA “COL” DIAVOLO: L’INSIEME DELLE CONTROMISURE

Breve descrizione della mia vita quotidiana e poi un elenco di contro misure in cui dico alcuni segreti sull’alimentazione di cui non ho mai parlato prima…

[Meno male]

Sola novità, in un momento in cui non riuscivo a dormire mi sono chiesta se il diavolo fosse in me, e per questo ero in uno stato di sofferenza. Sono andata in cucina, e ho preso un misto micidiale di aglio agro di mele aceto e cipolla tritata. L’ho mandata giù, solo qualche sorso. Ho sentito male, cosi male che ho creduto di avere un difetto di cuore. Se il cuore potesse vomitare, l’avrei fatto..

[Che strano. Hai bevuto una schifezza parzialmente tossica e ti sei sentita male. Ma non esiste piu’ il ricovero coatto? Questa si immagina di avere il diavolo dentro e si beve il primo intruglio che le capita.]

Dopo qualche attimo però lungo per me, ero un po’ spaventata perché non avevo provato mai un dolore del genere

[Solo perche’ non hai mai provato a sniffare un lacrimogeno della polizia mescolato con il WC Net. ]

…è passata…so ora che il diavolo era li, e seccato per il fatto che se ne doveva andare mi ha fatto male.

[Eccerto, l’intruglio assurdo che hai bevuto e’ un toccasana, invece. Non c’entra nulla.]

Credo che fosse in mezzo al cuore e che abbia fatto ogni contorsione per farmi sentire male…

[Del resto, in mezzo alla testa di spazio ce n’e’ pochino, e’ tutto marmo]

Ora è tutto come prima. Io non ho mai sofferto di mal di cuore, ho la pressione piuttosto bassa (una cosa come 70-100 e ho 60 anni)

[E ci vai a bere l’aglio. Geniale, geniale. Veramente geniale. Se al diavolo piace la gente come te, posso star tranquillo.]

comunque ho messo sul cuore una pila carica con calamita e perfino ho appeso al collo un sacchettino

[“Pila carica con calamita” e’ una cosa che capisco poco. A meno che non si intenda una pila carica E una calamita. Potevi aggiungerci anche un cellulare Nokia e una Barbie Parrucchiera dei Vip, mentre che c’eri.]

bucherellato in cui ho messo uno spicchio d’aglio e un piccolo scalogno.

[Eh, adesso Satana si caga sotto, come minimo. Del resto, nessuno vorrebbe trovarsi sotto un ammasso di cianfrusaglie e verdure maleodoranti. Tranne te, si intende]

In più, dopo, ho assistito alla messa e ho deciso di fare la comunione. Mi fa bene.

[Beh, rispetto ad un intruglio di aceto, aglio e cipolla , con la pressione bassa a 60 anni, direi che persino ingoiare un cero da messa ti “farebbe bene”.]

Credo per un fatto fisico e anche perché, entrando in un certo ordine di idee, ho meno paura del futuro.

[Diciamolo: finche’ sei a messa non puoi bere intrugli allucinanti o coprirti di rifiuti da officina elettromeccanica.]

Ho ripreso l’uso del profumo antizanzara…

[Che, come si sa, e’ concepito appositamente per cacciare il demonio.]

Sono pronta per fare una nuova stesura delle difese, che per certi accorgimenti è migliorata. La disposizione delle calamite in testa, per esempio,. È passata da tre a quattro punti. Mi sono abituata a quasi tutti i gesti e prova e riprova, sono diventata più veloce.

[Questa qui cammina con la pressione sotto i tacchi, un alito terrificante e due chili di ferrite in testa. Perche’ nessuno l’aiuta?]

Non ho difese nuove da proporre, solo raccontare, cosa che non ho fatto i miei segretucci rispetto a vampirismo e alimentazione.

[Ok, vediamo.]

Tutte le difese le ho testate evitando di usare ora l’una ora l’altra, a caso, per diversi giorni. Anche settimane.

[Geniale. Lo faceva anche Aldo Moro.]

E si è confermato che servono tutte, solo occorre ripetere il loro uso più volte. E questa è la cosa più scocciante delle difese. Comunque alla lunga ci si fa l’abitudine…

[TU ci fai l’abitudine? Con l’alito che hai, ne dubito.]

A presto perciò con l’elenco delle difese. Anzi perché non comincio subito?

[Non lo so. Perche’?]

Credo che sia buona, e che rispetto a quello che io ho trovato all’inizio è un passo come dal medioevo all’era moderna. Le possibilità ulteriori sono però grandiose.

[Eh, la guerra a Satana fa passi da gigante, lo sappiamo. E’ il progresso. Pensa che l’uomo bianco ha scoperto il Litio, persino.]

Le difese che uso ora sono queste:

1 telo di plastica morbida (tipo telo da doccia) sopra il materasso. Evita che il diavolo sferri attacchi da sotto il letto o dal materasso (e assicuro che fa male!)

[Usare un futon no, eh? Uhm… dolce prepuzio umano, no, mi sto immedesimando. E’ contagioso. Togli le pantegane da sotto quel letto, dolce prepuzio umano!]

2 un ventilatore messo ai piedi del letto da un lato, orientato a livello sopra il corpo, con il flusso orientato contro una parete. Più vicina è, meglio è. Accendi un calorifero in più per evitare il freddo)

[Cioe’, questa dorme con le batterie duracell sul cuore, un chilo di ferrite sul cranio, un telo da doccia sotto le lenzuola e un ventilatore puntato addosso, dopo aver alzato i termosifoni e bevuto intrugli da ammazzare un cavallo. Ma la ASL lo sa?]

3 stando coperto dalle coperte (necessarie per il freddo) e non potendo contare sulla difesa del ventilatore, infila vicino a te, qua e la come capita, uno o più complessi pila da nove volt e calamita. Il diavolo non sa dov’è e gli fa male incontrarlo. Cosi potrà pensare di evitare di andare sottocoperta.

[Ah, ecco: Satana teme i ventilatori. Come ho fatto a non pensarci? L’aria condizionata dev’essere opera sua. Ma attenzione, perche’ la Nonna Abelarda dell’esorcista e’ attrezzata: un altra decina di batterie e ferrite nel letto. Mi auguro che il solaio regga.]

4 metti uno o due spicchietti di aglio, ben ripulito, e sciacquato, in bocca, tra la guancia e la gengiva. L’aglio protegge la testa. (se lo spicchio è scalfito, può bruciare, per evitarlo, fallo stare sotto l’acqua corrente per alcuni istanti, o mettilo in bocca e avvolgilo con la salita. Non brucerà, non ci sarà alcun pericolo).

[Ecco: siccome ha problemi di pressione, dorme con l’aglio in bocca. Possibile che non ci siano assistenti sociali nel suo quartiere?]

5 mettiti uno spicchio come supposta. È la difesa che ha fatto infuriare il diavolo in modo particolarmente violento. Serve a evitare che egli si sistemi nel tuo corpo per dormire, assorbendo le energie proprio dove nascono. Questa difesa è fondamentale.

[Ok, ok. Non devo ridere. A parte che a lei le energie nascono dal kulo, non so se ci rendiamo conto: allo scopo di impedire a satana di impossessarsi del di lei kulo, ella dorme su un telo da doccia, riempiendo di batterie e ferrite il letto, con uno spicchio d’aglio in bocca e uno in kulo. E il ministero della sanita’ non fa nulla]

6 mangia aglio aceto e cipolla. Se non hai modo di usarli nel cibo, mettili in una tazzina, uno, due o anche tre secondo i gusti. Ricorri all’aceto per far uscire il diavolo dal tuo corpo. Sia che sia nel ventre o sul cuore, se ne andrà. Ma ti farà male, a me lo fa, nell’atto di uscire. Si arrabbia.

[Ecco qui: oltre ai ventilatori, satana teme l’aceto. Gli esorcismi a base di aceto ventilato e di ventilatori acetati sono famosissimi. Questo e’ il mondo di Milingo e Amorth, darling. Li fai andare in TV, e zac, letti pieni di calamite, gente che cerca la peritonite infilandosi aglio in kulo e beve aceto]

7 alimentazione in genere. Il vampirismo ci rende stanchi, spossati. Durante questi anni ho imparato piccolo trucchi per affrontare la stanchezza.

[Smettere di mangiare aglio no, eh?]

Intanto, se hai una brutta abitudine smettila.

[Va bene, la smetto.Cosa?]

Se indebolisci il corpo da te le cose sono molto peggio di quanto potrebbero. Io ho smesso caffè e dolci e anche se ora prendo il te (alla vaniglia perché mi piace)

[A satana non piace la vaniglia, ne deduco. Beh, almeno l’alito migliora. ]

e anche ogni giorno consumo un po’ di miele o marmellata –che scelgo tra le molte che mi stuzzicano di più, come quella con zenzero, quella di arancia amara ecc ecc -, tuttavia mi sento molto meglio.

[“Tuttavia” in che senso?]

Ancora, occorre mangiare più volte al giorno in modo nutriente e leggero, e non fare pensati mangiate. Il mangiare toglie energie, e un attacco vampirico ci stanca ulteriormente…e non possiamo certo mangiare più volte pasti pesanti ..

[Beh, a 60 anni con la pressione bassa, direi che fin qui ci siamo. Ma satana non c’entra. Mica fa il dietologo.]

Un esperto una volta mi ha consigliato di consumare un cucchiaio di semi di girasole messi a bagno almeno dalla sera prima, e anche un po’ di mandorle messe a bagno da 5 a 15. In effetti serve, fa sentire subito più nutriti.

[Che sia perche’ hai mangiato qualcosa?]

Altri cibi che si possono mangiare sono le prugne secche. E le albicocche secche cotte per dieci minuti ben coperte d’acqua.

[Si puo’ mangiare anche il pollo, e il tacchino. Un sacco di cose si possono mangiare. Ma satana cosa c’entra?]

I cereali nutrono l’anima, in particolare il grano, la pasta bianca.

[Ah, ecco cosa c’entra]

Cosi si dovrebbe mangiare diversi tipi di cereali. Che i cereali nutrano l’anima lo dice il mistico Rudolf Steiner.

[dolce prepuzio umano, se lo dice Rudolf Steiner, allora e’ vero. Mica calamite, voglio dire.]

Ancora, per avere una buona proteina è utile combinare i cereali coi latticini. La migliore combinazione è quella di polenta e latte. Ma anche le altre servono lo scopo.

[Anch’io sono coerente, ma i portaceneri. Comunque, di “buone” proteine ce ne sono almeno una trentina, in quello che hai detto. Meglio abbondare, che Satana si allena tre volte al giorno, suppongo.]

Ottima e completa combinazione per ottenere una proteina è il riso e lenticchie. Ultimo ma non ultimo consiglio: mangia ciò che ti piace, ma osserva gli effetti che ti fa…

[Aha. E perche’ ti fai un intruglio di aceto, aglio e cipolla a mezzanotte?]

In progress. Parlerò più a lungo delle difese che qui sotto solo elenco. Però gia spiegate in precedenti post.

[Eh, sai, satana si allena tre volte al giorno ad entrarti nel kulo, meglio ripetere.]

8 attacca calamite ai tuoi indumenti intimi. Alle calze, al berretto, ai capelli, alla cintura alle mutande al reggiseno…

[Ah, ecco. Non bastava dormire con calamite, batterie e ortaggi sul cuore, una tenda da doccia sulle lenzuola e il letto pieno di rottami metallici. Due o tre blocchi di ferrite ci stanno tutti anche nelle mutande. Si sa mai che satana voglia tirar fuori lo spicchio d’aglio. Ma i tuoi parenti sanno tutta questa cosa? Dormono con le calamite anche loro? Li hai uccisi con l’alito?]

9 attacca, dove possibile, pile da nove volt e inoltre di altro voltaggio, ai gruppi di calamite.

[Ah, ecco. Prima di piazzi la ferrite nelle mutande, poi ci attacchi corrente. Hai provato a proporre questa cosa in un sexy shop? Potresti farci i soldi.]

10 passa un profumo anti-zanzara come profumo. Dietro le orecchie, alle caviglie, ai polsi, ma anche alla schiena, ai fianchi e la vita …sotto i piedi… (il succo d’aglio si può anche mettere al posto del profumo…)

[Mi sembrava che mancasse qualcosa al quadretto. Una dorme su una tenda da doccia con una discarica addosso, infila delle calamite nelle mutande e ci attacca la corrente dopo essersi infilato uno spicchio d’aglio nel kulo, e cosa manca? Puzzare come uno Yak , of course. Perche’ io valgo.]

Altre difese che ora non uso ma che mi hanno salvato la vita in passato. La piramide di rame (a questo ho dedicato un post ) e le pillole specifiche tibetane, di cui ho anche parlato molte volte.

[Ecco, mi sembrava che ci volesse altro peso specifico: niente di meglio di una piramide di rame , nel letto. Le pillole specifiche tibetane, poi , sono uno dei motivi per i quali amo l’invasione cinese ]

POST SCRIPTUM del giorno dopo.

[E’ sopravvissuta alla notte. Meno male.]

L’uso di tutti i metodi di difesa si sta rivelando efficace. Oggi poi mi è successa una piccola cosa: ero in biblioteca, alle prese con dizionari una montagna di dizionari, alla ricerca della origine di alcune parole quando ho sentito la solita esperienza di agitazione fisica, che mi spingerebbe subito ad alzarmi dalla sedia ed abbandonare il lavoro.

[Se la sedia e’ metallica e hai delle calamite nelle mutande, sentirai una certa resistenza. Ma non e’ Satana, credo. Il personale della biblioteca prende una speciale indennita’ per avere a che fare con te, suppongo?]

Ho preso subito atto che c’era il diavolo,

[Ovvio. Le biblioteche sono piene di diavoli. Per questo i teocon e i teodem non ci vanno mai.]

è cosi che agisce per impedirmi di fare quello che sto facendo.. dovevo copiare a mano parecchie noiose voci .-il mio portatile è troppo pesante per me e l’ho lasciato a casa – e mi pareva troppo noioso copiare …

[Per essere una che gira con chili di ferrite e batterie in testa, nelle mutande e nel reggiseno, piu’ varie piramidi di rame, non oso immaginare quanto pesi il portatile. Usa stonehenge per i calcoli astronomici, suppongo]

L’energia del diavolo era tutta intorno a me..

[Oppure erano le batterie. L’energia di Duracell e’ satanica? ]

m’immaginavo di tornare a casa a dormire, come ho fatto per anni.. cosi il diavolo mi ha rovinato la vita nonché la mia vita professionale…

[E’ il senso di spossatezza tipico dei trasportatori di magneti, non farci caso.]

L’ho sfidato.

[La prima regola e’ che non si parla del fight club. La seconda regola e’…]

Ho espirato a fondo, e lasciato che l’aria entrasse nel corpo, e ancora espirato tutto intorno a me…

[Aha. In pratica, dentro questa biglioteca c’e’ una tizia piena di batterie, con un alito made in Chernobyl, che soffia tutto attorno a se’ mentre scarica batterie da 9V, e nessuno interviene. ]

gli ho detto che non sarebbe riuscito a farmi smettere e che glielo avrei dimostrato.. lavorando con calma.. infatti devo dire che l’ho “smontato”.. se n’è andato di fatti..

[E’ terribile. Satana ha avuto bisogno di decine di sedute dallo psicanalista per riprendere autostima, come minimo. ]

ho cominciato a scrivere e ho scritto per alcune ore.. e dopo che avevo finito me ne sono andata ..

avevo addosso la mia cintura con magneti, avevo addosso solo alcune calamite attaccate ai magneti..

[Dmail ha rovinato il mondo. Satana ama Dmail. Hai anche lo scacciaSatana ad ultrasuoni? ]

poiché ero andata dal dentista mi ero premunita di inghiottire pillole contro l’alito cattivo (stanotte ho preso due volte dell’aglio e temevo le conseguenze.. dopotutto andavo proprio dal dentista) : Giuliani per la bocca, e Alitosan per lo stomaco..

[Beh, un morto in meno.Amorth, prendi esempio.]

da notare: a pranzo, poco prima, avevo preso una bella insalata con abbondantissimo aceto. può essere che questo fatto abbia reso la mia resistenza molto più grande.. l’attacco molto più leggero ..

[Eh, lo vedi? E a Mantova che ci mettono il limone, nell’insalata? Mantova e’ la citta’ di Satana. E’ chiaro. Aceto nel Kranio ai mantovani!]

infatti altre volte non sono stata affatto in grado di oppormi…non mi rimaneva che tornare a casa in uno stato di frustrazione..per non aver combinato nulla… ed è andata cosi per anni..

[E’ tipico del lavoro statale, non ci fare caso. Piu’ che Satana, e’ colpa di Trentin, noto emissario del demonio]

Una cosa che ho pensato in questi giorni è questa: di notte mi sveglio sempre, anche quando non sento di essere stata disturbata..

[Si scaricano le pile?]

mi sono fatta l’idea che il diavolo mi stia dentro il cuore e che quella presenza, anche quando non fa rumore mi disturba in tale modo che non mi sento proprio vogliosa né di alzarmi né di dormire..

[Scopriamo gli altarini: Satana russa. Ebbene , si’. E’ stato cacciato per questo, non se ne poteva piu’. Aveva la branda a fianco di Gabriele, era un casino, poveraccio, non riusciva piu’ a dormire.]

dal cuore non mi arriva una sensazione positiva.

[Un cardiologo no, eh?]

non è proprio vuoto ma come uno stato di indifferenza.. non è il mio stato naturale, perché ho sempre avuto una grande energia, prima del diavolo…

[Una tragedia. Una tragedia. Pensa che all’Enel e’ messa ancora peggio con l’energia, e hanno un sacco di batterie e di magneti. Ma non hanno mai tentato di dormirci. Bisognerebbe suggerirlo, credo. Lo dice anche il teologo mistico Pelton]

dunque credo che quando prendo solo aglio prima di dormire, non è sufficiente -parlo di un solo spicchio alla volta, di solito non ne prendo di più – ed è necessario prendere anche aceto..comunque mi sono alzata a prendere un po’ di aceto -da solo – e sono tornato a letto.. ho messo ancora un po’ di tempo ma poi mi sono riaddormentata..

[Quando scrivevo le storie con un ermafrodito come protagonista, ci ho messo settimane a mescolare i generi cosi’. Lei ci riesce di natura. Devo provarla, questa cosa delle calamite nelle mutande: ci sono troppi pregiudizi verso il divorzio.]

l’altra notte invece, nelle stesse circostanze, avevo preso dell’aceto in cui vi erano pezzetti di aglio e anche di scalogno. e questo era stato una soluzione molto più efficace e immediata.. insomma dovrei tenere questo aceto con aglio e cipolla per ogni occorrenza….

[Certo. Mica come gli estintori alla Tyssen, a casa tua la sicurezza e’ ovunque.]

ecco tutto…

anche, si rivela utilissimo, davvero, l’antizanzara. combatte il vampirismo…molto bene..

[Uhm… in senso lato, le zanzare sono piccoli vampiri. Non ci avevo pensato. No… adesso mi riprendo, tranquilli.]

non so se l’ho detto ma sono orgogliosa di me…insomma contenta… ho messo anni e serve…

[Quando compio 50 anni, sparatemi. Vi prego.]

Annunci

Un pensiero su “Vita “col” diavolo: insieme di contromisure

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...