E vinse il PEDSA

Ringraziamo Gan’dol per aver recuperato questo pezzo di Uriel Fanelli di aprile 2008:

Ultimo post sulle elezioni, giuro. Giusto due parole ai dettagli, che ieri sera erano ancora fumosi. Perche’ questa sconfitta e’ stata accuratamente cercata, quindi adesso l’imbecillita’ dei perdenti va sottolineata, nella speranza che si dimettano.
Andiamo con ordine. Il semplice fatto che il PEDSA abbia vinto e Weltroni perso significa assai poco rispetto al cambiamento di portata storica che e’ avvenuto nel parlamento italiano.

Non me ne frega una sega del fatto che per 5 anni governera’ il PEDSA, perche’ e’ successo qualcosa che tutti hanno sognato per decenni ma non si era mai realizzato prima: la scomparsa del piccolo partito cazzaro ricattatore.

Ve lo ricordate Dini? Ve lo ricordate Mastella? Ve li ricordate tutti quei partitini del cazzo capaci di ricattare coalizioni , ognuno con uno spaventoso appetito di privilegi, quello spaventoso appetito che ha riempito l’italia di troie e baciapile in ogni dove?

Ecco, fine della storia. Fine. Fi-ni-ta. Non hanno nemmeno un posto. Non dovremo piu’ vedere riforme che si fermano perche’ arriva il Follini della situazione a rompere i coglioni. Non si vedranno piu’ leggi impossibili perche’ Mastella, Dini, qualche cazzotico imbecille con il 2% decide che non si fanno.

Cazzo, in confronto alla fine di questa tortura, che e’ durata 60 anni, 5 anni di Berlusconi sono un prezzo ragionevolissimo. Quei piccoli bastardi col partito di zecche al seguito ci sono costati 60 anni di cattiva politica, di speranze deluse e di disastri piu’ o meno grandi.

Adesso e’ finita. Cazzo, e’ finita. Al piccolo prezzo di 5 anni di Berlusconi. Minchia se lo pago volentieri, con Mastella pensionato a casina , Dini che gracchia in uno stagno, Follini che torna nella sua gabbia per conigli-con-le-palle, e Pecoraro scanio che torna all’abigeato a fini di libidine.

Get a real job, darling.

I cattolici. Ah ah. Era ora, i partiti di cattolici organizzati sono rimasti al 5% di Casini. Gli altri partiti sono troppo forti per aver bisogno di baciare tonache. Ah ah. E vaffanculo , non siete la maggioranza. Siete il 5%. Ahahahaha.

Operai. Bene, caro d’Alema. Gli operai, quelli che ti fanno schifo, quelli che non esistono piu’, esistono ancora. Solo che adesso votano lega.LEGA. Coglione,mentre tu eri in giro in barca, loro si sono trovati abbandonati e tu dov’eri? A dire che il mondo e’ della classe fica che sta al brunch corner nel garden party. Adesso votano lega, bello. Ti facevano schifo? Puzzavano troppo? Parlavano dialetto, e peraltro spesso era il TUO dialetto, facendoti fare brutta figura nei salotti che frequenti? Ti facevano proprio schifo, eh? Adesso GODI.

“Ma tanto siamo forti nelle amministrazioni locali”. Ehi, fesso, la tua strategia geniale e’ stata di rispettare l’avversario e annientare gli alleati. Mi dici come governerete, in millanta amministrazioni locali, INSIEME A PARTITI CHE NON ESISTONO PIU’? Come farai, a Bologna, a convincere Monteventi? Dimmelo, Walter. Perche’ da oggi ogni rifondarolo e’ un kamikaze, non ha nulla da perdere e tutto da guadagnare. Un genio. Un-ge-nio. Ci vediamo alle prossime amministrative, “raffinato stratega” dei miei coglioni.

Binetti. Ah, eccoci al dunque. Quella donna gira con uno strumento DI TORTURA addosso. TORTURA. No, non sto scherzando. No, non parlo di FALSO IN BILANCIO. Parlo di TORTURA. Il crimine piu’ odioso, la piu’ mostruosa violenza che si possa fare ad un essere umano. E la puttana non lo intende come si fa nel sadomaso, non lo usa come strumento di piacere. No, lei lo usa nell’accezione per cui e’ nato, lo usa per gli scopi per cui e’ nato, e magnifica e sostiene la cultura che lo ha creato. UNO STRUMENTO DI TORTURA. TORTURA. TORTURA. TORTURA. Hai gente che propaganda la TORTURA nel tuo cazzo di partito, Walter. Tu al governo non ci devi mettere piedi neanche di striscio. Perche’ il conflitto di interessi, il falso in bilancio, tutto quel che vuoi non pesano come la TORTURA. E quel cazzo di cilicio e’ uno strumento di TORTURA, USATO come TORTURA, PROPAGANDATO come TORTURA! Cazzo, sei invotabile da chiunque sia nato dopo l’illuminismo. Se mi avessero puntato una pistola alla testa purche’ votassi avrei votato chiunque, ma non VOI. Perche’ il falso in bilancio, la corruzione, qualsiasi cosa e’ meglio di gente che va in giro a propagandare la TORTURA.

Il novecento e’ finito. Ah, che gioia. Finisce questa tortura di merda di sentire sempre le stesse piazzate della Santanche’ che sogna il nonno della Mussolini e la Mussolini che si arrabbia perche’ lo voleva sognare lei. Finiscono queste cazzate di vedere i trotzkisti che discutono di un filosofo di due secoli fa e poi arrivano i rifondatori che la menano con bakunin. Cazzo, il novecento e’ finito. Un cambiamento storico ha investito il nostro parlamento. Valeva la pena? Si’, valeva la pena , valeva pienamente il prezzo.

Giuliano Ferrara. Hai preso lo 0,00-qualcosa percento, bello. NON avrai il rimborso elettorale! Lo so che avevi fatto questa roba per mettere le mani su quei soldi. Ti sarebbe bastato l’ 1%. Bastavano 470 mila coglioni che votassero per te. Ma c’erano cose piu’ urgenti da fare, e sei rimasto a bocca asciutta. NON , NON, NON AVRAI UNA LIRA DI RIMBORSO ELETTORALE , MOTIVO PER IL QUALE HAI FONDATO IL PARTITO. Hai speso un sacco di soldi e non rivedrai indietro una lira. Vederti cosi’ merita una sega, quasi: 500 milioni di para-aborti in un colpo solo, alla faccia tua. Si’ obeso cazzaro, hai capito bene il messaggio: in occidente l’aborto e’ considerato un diritto acquisito. Fottiti pure, coglione . E no, non hai la sindrome di Kinefelter: sei impotente perche’ sei obeso. E vaffanculo pure a te.

Ah, che bello, quando ti togli dei sassolini dalle scarpe.

Dovrebbero farle piu’ spesso, delle elezioni cosi’.

UPDATE: ufficio, oggi. Tavolo di fronte. Tizio veneto leghista risponde ad una persona di sinistra. “Perche’ secondo te io ho piu’ paura che qualcuno mi faccia un falso in bilancio o che quattro albanesi mi buttino giu’ la porta con mia moglie in casa?”.

UPDATE II: ufficio, oggi. Distributore di acqua. Gente che parla. “La destra ha vinto perche’ non c’era nessuna sinistra in campo”.

UPDATE III: Bar “Satisfaction” : “Perche’ non contiamo quanti voti abbiamo guadagnato con la Binetti e quanti ne abbiamo persi con Calearo? Finche’non capiamo che al centro non c’e’ trippa per gatti, non vinceremo mai”.

Direi che valga piu’ di tante analisi sociopolitiche.

Uriel

 


 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...