Come pilotare un sinistra di idioti.

A chi sia il capo di un governo italiano che non contenga la sinistra, il destino non potrebbe essere stato piu’ generoso. I motivi sono molteplici, ma tutti si potrebbero sintetizzare in un solo sloagan: la sinistra italiana, specialmente la base, offre quelle che nel gergo informatico sono delle RPC, cioe’ la possibilita’ per chiunque sia all’esterno di un sistema di invocare delle procedure all’interno del sistema stesso. Berlusconi lo ha capito, e ovviamente le sfrutta meglio di un programmatore Corba.

Dunque, la prima API che la sinistra offre come interfaccia e’  CheCosaPensanoDiNoiAllEstero(char *MiVergognoDiEssereItalianoPerchè, char * GaffeIntenzionale); , e ha un effetto simile a quello di un Input non mascherabile. Voglio dire, qualsiasi persona di governo sa bene che dovendo fare delle leggi infami rischia che l’opposizione muova l’universo, e qualsiasi governo viene alla lunga logorato da una continua protesta motivata.

C’e’ pero’ questa bellissima RPC che puo’ essere invocata a piacimento per interrompere qualsiasi altra procedura in atto: la sinistra si sta inalberando perche’ fai le leggi razziali? Stai facendo una legge che impone ai giornalisti di girare con la museruola? Nessun problema: basta emettere una gaffe internazionale, e la sinistra italiana si gettera’ a pesce su quella, ripetendo come un mantra “che cosa pensano di noi all’estero”, “‘l’Italia e’ sempre piu’ isolata” , eccetera. Altri raccontano che all’estero che non sanno cosa dire quando chiedono loro spiegazioni su Berlusconi: e’ vero, non sanno cosa dire per la semplice ragione che all’estero nessuno passa ventiquattro ore al giorno a pensare all’ Italia; nella media alla gente che vive all’estero di quello che capita in Italia non potrebbe fottere di meno. E la pura e semplice verita’ e’ che nessuno fa loro questa domanda, per la semplice ragione che l’ Italia non e’ un paese importante, non e’ un paese speciale, non e’ un paese unico e raro, e quindi nessuno se ne sbatte piu’ di tanto. Per questo non sapete cosa rispondere: non ve lo chiede nessuno.

Ma non importa: da buon provinciale da paesello, all’uomo di sinistra (mi riferisco specialmente alla base) interessa piu’ che cosa diranno i vicini della gravidanza della figlia , piuttosto che del problema stesso. Cosi’, non appena si chiama l’ RPC CheCosaPensanoDiNoiAllEstero essi interromperanno qualsiasi loro occupazione per iniziare a strillare (inutilmente, perche’ e gaffes internazionali si rimediano per via diplomatica) che Berlusconi ci sta facendo fare una figura di merda; poco importa se devasta il paese: come ogni buon omuncolo di provincia, l’uomo di sinistra e’ interessato piu’ a fare bella figura coi vicini che ai fatti di casa propria.

E cosi’, ormai sembra di vedere uno spettacolo di cani ammaestrati: ogni volta che Berlusconi vuole far digerire qualche provvedimento scandaloso al paese, salta fuori la gaffe internazionale, e la sinistra (ed i relativi media) si focalizzano su questo. Ad una riforma sul federalismo si sovrappose lo scherzo “cucu’” fatto alla merkel, al pacchetto sicurezza si sovrappone la storia dei desaparecidos argentini(1), eccetera.

Sta diventando cosi’ monotono che ormai mi chiedo come sia possibile che la base della sinistra non se ne accorga: poi osservo che con il medesimo trucco (focalizzare l’attenzione degli osservatori altrove) i prestigiatori vivono da millenni ormai, e capisco tutto. Si tratta dello stesso parco polli, con ogni probabilita’.

La seconda bufala con la quale puoi addirittura distruggere il segretario di quel partito e’ IeriDicevoIlContrario(char *AvevoDettoUnaBoiata) ; si prende semplicemente un argomento qualsiasi e si dice un’enormita’, tipo che ne so “non hanno pane, mangino Brioches”. Aspettare che le affermazioni finiscano sui gionali, e a quel punto puf, dire che non si e’ mai detto quanto affermato prima. Questo di fatto e’ un giochino da nulla, che puo’ venire ripetuto all’infinito, e non produce nessuna utilita’, perche’ saggiamente i giornali come Il Giornale o Il Foglio aspettano qualche giorno (cioe’ lasmentita) per commentare.

I giornali “intelligenti”, invece, si buttano a pesce nella prima enormita’ e strillano a piu’ non posso; dopodiche’ si gettano sulla smentita, e puf gridano ancora. Il giorno prima e’ stato fatto un decreto che prevede lo sterminio di tutti i magrebini il cui nome inizi per “A”, ma questo viene immediatamente dimenticato, a favore della nuova bufala. Cosi’, qualora non ci sia la possibilita’ di fare gaffes internazionali, un altro modo per costringere la sinistra a guardare altrove e’ quello di produrre una bufala casareccia di pessimo gusto e poi smentirla, e si hanno 5 giorni di oblio garantito sulle notizie vere.

Ovviamente, nessuno degli intelligggggentissimi e coltissssssimi di sinistra se ne e’ accorto: visti da fuori sembrano un cane ammaestrato; Berlusconi dice “salta” e il cane salta.Berlusconi dice “dimentica e  scandalizzati” e loro dimenticano tutto e si scandalizzano.

Anche l’area di Di Pietro e’ semplicissima da distrarre. Essa offre una RPC chiamata “Il GaranteDellaMinchiaControLaCasta (char *Banche_Assicurazioni_Petrolieri_a_Scelta) “, e consiste nel far uscire la notizia secondo la quale in Italia i pavimenti delle banche sono 3 volte piu’ scivolosi che nella media europea, e che il Garante ha messo sotto processo le banche infliggendogli una multa di trentacinque fagioli della Tombola di Casalecchio.(2) Immediatemente Grillo e ( quindi ) Di Pietro si scaglieranno contro le banche trascinandosi dietro i fans, che inizieranno a delirare di signoraggio, templari, poteri ebraici , massoneria, scie chimiche. (3)

Siccome fondare una delle millanta “associazioni per la difesa del consumatore” e’ facilissimo, ogni partito ha la propria escrescenza per famiglie proletarie accidiose,  la quale se ne esce “mettendo sotto inchiesta” , mediante il solito quanto inutile “Garante per qualcosa” ,  un totem tra i piu’ odiati. Una volta chiamata questa RPC titolando il comunicato stampa dell’associazione su un giornale, tutti gli altri giornali riprenderanno lo stesso titolo, e gli accidiosi si getteranno immediatamente sul nuovo osso, dimenticando tutto quanto.

Un’altra comodissima RPC che viene offerta dalla sinistra estrema e’ quella del MostraLoScheletroNellArmadio(char *ProcessoDiBerlusconi, char  *LeggeAdPersonam), che e’ facilissimo da invocare a comando; non e’ neanche necessario farle in un preciso momento: ma l’80% della propaganda avversaria si concentrera’ su questo, anche se il mio governo fa leggi contro i calzini bianchi e gli aquiloni. I talebani non lo sapevano, altrimenti sarebbero ancora al governo. Se io fossi al overno in Italia, mi farei leggi ad personam a priori, anche se non ne avessi bisogno(4), per occupare tutte le pagine dei loro giornali e dei loro blogz, cosi’ da lavorare in santa pace.

Il problema e’ culturale, certo: se avessimo una storia di corride, riconosceremmo il torero che fa vedere il drappo rosso al toro, purtroppo in questo paese la corrida non usa, quindi non riusciamo a riconoscere il giochino delle associazioni e dei Garanti che eccitano tanto i dipietristi.

Ne parlo con una certa leggerezza perche’ in fondo questa cosa mi conforta: quello che vedo e’ un tizio intelligente (o almeno astuto) che sfrutta i riflessi condizionati di un branco di fessi per manipolarli a piacimento, comandando le loro prevedibilissime reazioni con altrettanto prevedibili azioni. La cosa che mi conforta e’ proprio che questo segue un principio di meritocrazia assoluto: in definitiva, il piu’ intelligente (Berlusconi) manipola il piu’ stupido (la sinistra, dai vertici ad ogni singolo uomo della base) dimostrando che in ultima analisi qualcuno di piu’ intelligente di Berlusconi potrebbe sconfiggerlo e fare la medesima cosa; in ultima analisi il paese rimane in mano agli intelligenti, e questo e’ confortante.

Certo, sarebbe bello se ci fosse una distribuzione dell’intelligenza piu’ equa, ma credo che le persone intelligenti e colte schifino la base di sinistra molto piu’ di quanto non faccia la destra stessa.

Ho avuto un barlume di speranza ieri quando ho visto che Franceschini dirige il partito: non e’ stata chiamata al voto la base, la stessa che “credeva in Weltroni”, e questo e’ confortante. Perche’ la stupidita’ non ha la caratteristica  tipica delle altre qualita’ misurate statisticamente. Se due persone ubriache al 50% fanno ancora una media(su entrambi)  del 50%, due persone stupide al cinquanta per cento fanno una media del 100% (questo non vale per l’intelligenza)  . Cosi’, se tre milioni di imbecilli vanno a votare, non abbiamo una stupidita’ media , ma una quantita’ comulativa del 3*10^8 % di stupidita’. La scelta che faranno sara’ la piu’ idiota possibile, cosi’ idiota che solo con un quoziente di idiozia mostruoso tale scelta sara’ stata possibile.

Quello che voglio dire che per mandare un Weltroni al potere e tenercelo quasi due anni non basta l’idiozia di una gerarchia di partito concepita nel 1943; occorre un apporto quasi open-source di stupidita’, un’iniezione di velleitaria ignoranza e di spocchiosa idiozia che puo’ arrivare cosi’ copioso soltanto coinvolgendo in massa una base di farlocchi.

Di conseguenza, quando ho visto Franceschini che veniva eletto , ho pensato “ma chi cazzo e’ sto personaggio?” , come la stragrande maggioranza degli italiani. Poi ha detto “decidero’ da solo” mentre i sottotitoli dicevano “decidera’ D’Alema” , e allora ho capito: ho capito che l’elezione di Franceschini e’ il frutto della massa di idiozia di 1300 persone, e non di 3 milioni e mezzo , riducendo l’idiozia di questa operazione di un fattore 1000. Cosi’, non so ancora chi sia Franceschini,ma visto che Weltroni e’ stato eletto da tre milioni di persone mentre Franceschini e’ stato eletto solo da 1300, ne deduco che sia una scelta 2300 volte meno stupida.

In ogni caso, adesso si sono liberati di un segretario idiota, ed eleggendo il capo a porte chiuse si sono liberati anche di una base idiota. Se continuano cosi’, potrebbero riuscire a capire che devono smettere di indignarsi a comando (di Berlusconi) e  fare un pochino di politica. Ma tanto Franceschini durera’ poco; tra sei mesi ci sono le primarie, e tre milioni di idioti riusciranno a fare , ne sono convinto, la scelta piu’ idiota possibile. Come loro solito.

Uriel Fanelli, 22 febbraio 2009

(1) Di cui, diciamolo pure, in Italia non frega un cazzo a nessuno, dalla morte di Daolio in poi. Prima importava ad un cantante.

(2) L’ultima multa inflitta alle banche non raggiungeva il budget interno per la lotteria di natale dei dipendenti degli sportelli.

(3) Dicono queste cose anche se l’articolo e’ contro i ristoranti cinesi.

(4) Avendo superato i 70 anni, Berlusconi e’ legalmente incompatibile col regime carcerario, e puo’ ben pagare qualsiasi ammenda gli venga inflitta. In realta’ non ha bisogno di queste leggi, le fa per occupare lo scenario ideologico a sinistra.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...