Succhiatemi la patria.

Ho assistito indirettamente ad una manifestazione di gigantesca ipocrisia , a livelli che necessitano di un neologismo, diciamo a livelli “buffonenziali” (1) , quale e’ stata la ridicola celebrazione dei 150 anni dell’unita’ d’ Italia. E dico ridicola, ovvero “buffonenziale”, per una semplice ragione: la gente che oggi aveva la bandiera fuori dalla finestra e’ la stessa che sputa sulla stessa bandiera  con ODIO, con DISPREZZO, per il resto dell’anno.

Mi e’ capitato, e mi capita, di sostenere la possibilita’ di un’opzione nucleare in Italia. Tutto quello che mi viene risposto e’ che “noi italiani a costruire una centrale sicura non ce la faremo mai: siamo italiani”. Eppure la sicurezza di una centrale atomica e’ simile nei mezzi e nei metodi alla sicurezza di tante altre industrie.
Puo’ esplodere una fabbrica piena di diossina, come a Seveso per dire , e i danni furono analoghi. Se non siamo capaci di costruire una centrale che non scoppia, non siamo capaci neanche di costruire un’industria chimica, farmaceutica, siderurgica, che non ammazzino la gente inquinando. Se non riusciamo a contenere una perdita dentro un reattore nucleare, per quale ragione dovremmo riuscirci dentro un’azienda che fa chimica, farmacia?
Dico che in fondo la centrale si potrebbe comprare e mi fanno subito notare che i materiali li comprerebbero in Italia: e quindi saranno materiali di merda. Ovviamente non si fanno test di qualita’ prima di usare un materiale, no. Ma tant’e’: le centrali sono inaffidabili perche’ noi italiani forniremmo le materie prime, E QUINDI saranno merda. Perche’ tutto cio’ che facciamo, secondo questa gente, e’ merda fritta.
Stessa cosa quando dissi che sono favorevole alla TAV, come lo sono tutti i paesi civili, anche per motivi di rispetto ambientale. Ovviamente mi viene risposto subito che noi italiani non sapremo MAI fare una TAV come quella dei paesi stranieri. Siamo italiani di merda, e quindi non possiamo arrivare a quel punto. No.
Milioni di italiani passano la vita a scrivere email nelle quali si vergognano di essere italiani. Non c’e’ un giornale straniero, neanche l’ eco di Teheran, che non abbiano ricevuto email di italiani che si scusano di essere italiani. Che si VERGOGNANO di essere italiani.
Avete applaudito la merdosa troia neofrancese che si e’ “vergognata di essere italiana” dall’altro della sua nuova nerchia presidenziale d’oltralpe. “Oh, come fa bene. Oh, certo, se io fossi francese… la francia si… mica come noi italiani di merda.” 
Passate la vita a sputare su questo paese. Passate la vita a dire quanto vi fa schifo, passate la vita a dire che fa bene chi se ne va  perche’ non c’e’ speranza, passate la vita a maledire , disprezzare e odiare questo paese.
Oggi siete tutti li’ con la bandiera italiana appesa alle finestre.
MI-FATE-SCHIFO.
Siete delle merde. Dei subumani. Siete una raffica infinita di badilate di merda su un muro bianco. Siete la crema del vespasiano del porto di Bari.  Avete la faccia uguale al culo, e non avete un bide’ a casa.Si vede quando sorridete.
Non ho parole per dire quanto mi nauseate, il ribrezzo che mi date. Il disgusto. Da domani sarete ancora qui a spiegarmi che no, noi italiani non possiamo fare questo e quello (spesso si tratta di imprese tecniche del tutto modeste e ormai consolidate) perche’ “noi siamo italiani, non funzionera’ MAI”. Ma oggi, siete tutti li’ con la vostra espressione bovina ad ascoltare “solo musica italiana alla radio”, a guardare “solo film italiani in TV e al cinema”, e a dire quanto siete orgogliosi di essere italiani.
Oh, quanto ne siete orgogliosi…
MI-FATE-SCHIFO.
Mi fate schifo perche’ tutte le volte che ho difeso il mio paese su questo blog siete venuti qui ad insultarmi, e a dire che voi sulla bandiera italiana ci pisciate sopra. A dirmi che gli stranieri, i pregiati “ariani del mondo”, che usano Berlusconi come pretesto per poter dire le cose razziste che pensano di noi SEMPRE E COMUNQUE, fanno bene a sputarci addosso.
Ma oggi, OGGI E SOLO OGGI, OGGI E SOLO PER OGGI,  avete la faccia come il culo di mettere le bandiere sui vostri blog. Avete la faccia come il culo di dire che siete patrioti. Dopo aver leccato il culo a qualsiasi straniero (e no, non lo fanno per il nostro bene, signori) dica male del paese solo perche’ ha un governo che non vi piace (perche’ sia chiaro, voi non permetterete MAI che si dica bene del paese quando non governate voi) , dopo aver applaudito gente che compra pagine sui giornali stranieri per sputare sul paese e creare disprezzo contro di noi (tanto voi non ci vivete all’estero, che cazzo ve ne frega se da quel momento ogni fottuto naziskin tedesco si sente autorizzato ad alzare le mani su ogni donna italiana che vede?) , oggi “amate il vostro paese”. Aha.
Beh, adesso una bandiera la espongo io, ma non e’ quella italiana.
Non e’ la bandiera italiana? E chi se ne fotte. Ho piu’ orgoglio io che non espongo la bandiera italiana ma difendo il nostro paese dal senso di superiorita’ straniero, giorno dopo giorno, BECCANDOMI I VOSTRI INSULTI PERCHE’ “OSO” CRITICARE I PAESI ARIANI di voi che avete una merdosa bandiera alla finestra e mi venite a spiegare TUTTO QUELLO CHE NON SIAMO CAPACI DI FARE PERCHE’ INEVITABILMENTE INFERIORI. IN QUANTO ITALIANI.
E sono le VOSTRE parole. Giusto un post fa, quello sul nucleare, una persona (che mi fara’ il favore di levarsi dal cazzo e non commentare mai piu’, ma a questo provvedo io che mi faccia il favore o meno) e’ venuta a spiegarmi che noi non potremo MAI fare qualcosa di buono e di organizzato, figuriamoci se possiamo fare una centrale nucleare di quarta generazione. Certo le nostre imprese le stanno costruendo in giro per il mondo, ma lei non lo sa. Siamo italiani, e tanto le basta.
Certo, ci sono anche dei patrioti in Italia. Solo che sono patrioti per la Padania.
Non ho mai sentito un leghista dire che la PAdania, se esistesse o se esistera’, non sara’ capace di fare qualcosa. Anzi, li vedo confidenti, sicuri che se dovesse esserci la padania si fara’ di piu’, si fara’ meglio. Non ho mai sentito un leghista sputare cosi’ su una nazione che non esiste.

La verita’ e’ che i leghisti credono nella “padania” molto piu’ di quanto voi crediate nell’Italia.

Io li sento parlare. Si stanno diffondendo anche in Emilia. Ne ho incontrati molti anche tra gli italiani emigrati qui in Germania. C’e’ gente che e’ disposta a tornare in “padania” se si facesse, per renderla grande. Devo ridere di loro, QUANDO MI PIACEREBBE SENTIRE UN ITALIANO DIRE LO STESSO, E INVECE INCONTRO SOLO TERRONI CHE SANNO SOLO SPUTARE SUL LORO PAESE E DIRMI QUANTO SIANO SUPERIORI QUI, DAL MOMENTO CHE SONO RIUSCITI A SCOPARSI QUALCHE RACCHIONA UBRIACA E QUINDI E’ UNA CIVILTA’ SUPERIORE PERCHE’ IN ITALIA INVECE ANDAVANO A SEGHE?
Questa e’ la verita’. LA verita’ e’ che se parlo col leghista di “padania” non fa altro che dire di come si stara’ MEGLIO, di quante cose si potranno fare di piu’ e bene, se solo esistesse la PAdania. Li trovate ridicoli? Io trovo ridicoli voi, invece: sarebbe bello se voi credeste nel futuro di una nazione, e foste disposti a FARE , almeno un DECIMO di quanto i leghisti credano nel futuro di una nazione che non esiste.
In fondo hanno ragione. Nel senso che per fare grandi cose bisogna crederci, innanzitutto. Sono convinto che se si facesse la “padania” si farebbero grandi cose. E ne sono convinto perche’ vedo la gente che ci crede. E so cosa puo’ fare la gente che ci crede. Perche’ questo e’ il punto: cosa puo’ fare la gente che ci crede.
Quando l’emiliano ci credeva, venivano dalla Svezia per imparare dal nostro sistema di asili. Dalla Svezia. Oggi non ci credono piu’, e l’emilia e’ morta. Cosi’ come non credete nell’Italia. Domani sarete li’ a dire che non possiamo fare treni veloci perche’ in Italia non li sappiamo far andare,(2) che non possiamo avere il nucleare perche’ non lo sappiamo gestire, che non possiamo usare OGM perche’ figurati che casino salterebbe fuori, che non possiamo fare NIENTE perche’ siamo SOLO ITALIANI DI MERDA e quindi non possiamo fare niente che funzioni. Basta persino che noi forniamo le materie prime e persino i giapponesi non potranno costruire niente, tanto tali materie saranno scadenti: solo perche’ lo ha toccato un italiano il calcestruzzo diventa merda. Leggeteli, i VOSTRI commenti: QUI. Nero su bianco.
E dove cazzo volete andare, senza crederci?
Almeno i leghisti che tanto disprezzate ci credono. Credono che se si facesse la “padania” potrebbero fare grandi cose. Per questo probabilmente e’ vero: perche’ quando un popolo ci crede davvero, FA grandi cose.
Voi siete solo ipocriti e traditori. Traditori, gente che merita di essere fucilata alle spalle e gettata in un cazzo di discarica: neanche un funerale da persone, meritate. Oggi avete tutti la bandiera sul balcone, e domani mi verrete a spiegare tutto quello che non possiamo fare perche’ essendo italiani siamo una razza inferiore, destinata al fallimento.
Di solito io difendo l’ Italia e voi ci sputate sopra. Oggi avete il coraggio, ma neanche il coraggio perche’ di coraggio non ne avete, di fingervi patrioti. Bene, oggi sulle vostre bandiere ci piscio io.
MA su quella bandiera CI PISCIO non perche’ sia la bandiera italiana: perche’ la sventolate voi, codardi e traditori, servi di qualsiasi nazione sia piu’ ariana di noi e ci sputi in faccia dai suoi giornali (3), perche’ la sventolate voi io ci piscio sopra. Ci piscio sopra oggi perche’ oggi e’ la VOSTRA bandiera, e la bandiera dei traditori e dei codardi NON puo’ essere la mia. 
Se voi vi chiamate patrioti, chiaramente non posso esserlo io. E se voi sventolate quella bandiera, ovviamente ci posso solo pisciare sopra, sperando che qualche schizzo arrivi anche a voi.
Io non voglio essere nella massa di traditori ipocriti e codardi che si alzano in piedi oggi con l’ Inno e poi passano il resto dell’anno ad insultarmi perche’ ovviamente “noi in italia non possiamo fare questo e quello perche’ siamo solo italiani di merda“. Non ho nessuna intenzione di sventolare la bandiera insieme a gente che passa il resto dell’anno ad applaudire qualsiasi cantante fallito che vuole lasciare il paese , troppo ignorante per i suoi gusti (e poi non lo fanno mai. Ma si togliessero DAVVERO dal cazzo, almeno…) . No, non mi unisco a voi, non sono uguale a voi. Io la nostra bandiera la difendo 365 giorni all’anno , in una nazione dove i giornali titolano “no, la Opel agli italiani no” , e giro per le loro strade a testa alta: ho ottenuto il  rispetto che mi danno  LAVORANDO, bestie, e non scrivendo ai loro giornali che mi vergogno! Voi passate il tempo a scrivere email ai loro giornali per spiegare quanto vi VERGOGNATE di essere italiani, e a scrivere email ai giornali italiani quanto e’ un paradiso l’esteroesteroestero e la germaniolandafrancia.
Io quella bandiera l’ho difesa 365 giorni l’anno da quando sono in Germania.
L’ho difesa dallo straniero che mi considera inferiore, e l’ho difesa ANCHE E SPECIALMENTE CONTRO DI VOI. Quelli che oggi hanno la bandiera sul balcone. Mi fate schifo.
Non illudetevi, oggi non siamo uguali.  Oggi non siamo sotto la stessa bandiera, perche’ se la sventolate voi smetto di farlo IO. Tanto il vostro “patriottismo” non durera’ molto.
Perche’ io e voi non siamo dalla stessa parte, io coi codardi e coi traditori io non ho niente a che spartire.
MAI.
Uriel
(1) Il tasso di buffoni esponenziale si definisce “buffonenziale”.
(2) Ho preso ormai una dozzina di volte la TAV quando ho cambiato aereoporto per motivi vari, e mi sono sempre trovato bene. E costa MOLTO meno che qui in Germania a parita’ di tratta. Fatevi Duesseldorf/Francoforte e ne parliamo.
(3) Siete ridicoli. Avete applaudito i loro giornali quando dicevano che Tremonti faceva finanza creativa, e non avete avuto nessun dubbio nemmeno quando la finanza creativa DI WALL STREET e’ scoppiata senza che gli stessi giornali avessero MAI tuonato verso chi faceva VERAMENTE finanza “creativa”, e anzi hanno pure premiato quei manager coi soldi delle tasse , e dopo aver fatto questo loro ancora erano li’ a parlare…. dei conti italiani. E voi ad applaudire. Fate schifo. Mi disgustate. Siete solo una varieta’ scadente di letame.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...