Post complottista e paranoico.

Fermo in un hotel a Francoforte per via della meravigliosa efficienza tedesca, vorrei parlare di un argomento che ai piu’ sembrera’ complottista. Eppure, per chi sta in rete da piu’ di 10 anni, si tratta di qualcosa che si sa . Molti lo hannno sospettato, io ne sono certo perche’  ci ho combattuto a lungo, altri semplicemente lo sospettano, o lo intuiscono. Beh, oggi mi va di parlarne.

L’articolo dal quale vorrei prendere spunto e’ questo:

Esistono gruppi dei servizi segreti statunitensi pagati per disturbare l’attivita’ di siti che non piacciono al governo USA.

L’idea e’ del tutto ingiustificabile. Su internet c’e’ spazio per tutti, e quindi se il governo USA vuole aumentare il proprio gradimento, non deve fare altro che convincere parlando alla luce del sole. Si aprano dei blog e scrivano il loro punto di vista. Sic et simpliciter. Del resto, a me non piace quello che c’e’ scritto su CNN,  non e’ che per questo mi travesto per andare a fare controinformazione.
Ma il vero punto non e’ questo. Il vero punto e’ che lo ammettono oggi ma sono attivi ormai da anni. E il secondo punto e’ che in Italia si e’ iniziato molto prima.
Sono un blogger piuttosto “anziano”, ormai il mio blog va per i 7 anni e prima ero molto attivo su Usenet. Ho iniziato a conoscere questi gruppetti gia’ prima del 2000, ed erano (anche se ora sono organizzati meglio) essenzialmente di tre tipi. Riconoscete questi tre tipi perche’ si attivano quando parlate di argomenti diversi.
Il primo gruppo e’ stato un gruppo di attivisti cattolici, che si riconoscono perche’ essenzialmente parlano un modo preciso. Ormai riesco a fermarli il 100% delle volte. Si attivano , come e’ ovvio, quando parlate male della chiesa. Se io per esempio narrassi la verita’, e cioe’ che il “santo” Stepinac era il responsabile del vaticano per lo sterminio degli ortodossi di Croazia, e tutta la storia del regime Ustascia, regime guidato di fatto dal Vaticano , salterebbero fuori a catena. Il loro santo in realta’ era quello che si occupo’ di rendere la Croazia “totus tuus”, e lo fece semplicemente coordinando le attivita’ di sterminio degli ortodossi per conto del vaticano. La principale sede degli Ustascia, del resto, fu donata loro da un francescano.
Ecco, provate a rappresentare la verita’ storica in questo modo, (trovare le prove su internet e’ facilissimo, hanno manipolato il wikipedia italiano ma non riescono ad andare molto oltre, e i campi di concentramento cattolici in croazia hanno i loro siti) essi si attiveranno. Non sono molto intelligenti, hanno una o due sedi al nord e una in Sicilia, e non sono tanto pericolosi perche’ li riconosco dalla terminologia e li banno con una facilita’ estrema.
Essi conducono il loro attacco con la solita fumosa strategia dialettica dei gesuiti e dei revisionisti  (ammesso che in Italia ci sia qualche differenza) e la loro strategia si basa sulle tecniche tipiche del revisionismo: mettere in dubbio un particolare per mettere in dubbio il generale. “Gli ebrei sterminati non furono sei milioni perche’ non si trovarono sei milioni di paia di scarpe nelle vicinanze”, oppure “nei campi di concentramento non c’era insalata a sufficienza per tutta questa gente”, o che so io “le foto mostrano i camini che fumano, ma noi sappiamo che un testimone descriveva il fumo come denso e puzzolente, mentre un altro diceva che saliva nel cielo leggero: quindi i testimoni sono inaffidabili”, e altre simili cazzate.
In generale sono strategie banali, facili da riconoscere e semplici da bannare.
E’ invece piu’ diversificata l’attivita’ delle forze dell’ordine. Agiscono generalmente da tre sedi (Venezia, Roma, Firenze) e li si riconosce dal fatto di essere …. semanticamente sbirri. Conducono il loro attacco con la stessa modalita’ con la quale interrogano le persone nelle caserme. Li riconosce, appunto, per questa deformazione professionale.
  • Una prima fase e’ quella di mettere in dubbio la vostra intelligenza o la vostra integrita’ . Lo scopo e’ quello di convincervi di non essere intelligenti, di non poter quindi condurre alcuna strategia, di non avere amici, di non poter contare su nessuno, di avere di fronte persone che sanno ogni cosa e che comunque vi schiacceranno.
  • La seconda fase e’ quella dialogante. Se fate l’errore di non bannare immediatamente chi vi fa questo, cioe’ di non bannare per fastidio, arriva lo sbirro buono che in fondo e’ possibilista e vi spinge a parlare. Lo scopo e’ di mostrarvi deboli, per evitare che possiate diventare leaders di qualche movimento. Si tratta di un’impostazione che nasce di piu’ in alcune aree dello sbirrame, e che e’ preoccupata dall’idea che qualche leader possa coagulare gente su internet, come ha fatto Grillo. Ma che si tratti di un leader vero.
A seconda di chi e’, potete riconoscere facilmente la terminologia. Quando sentite molte parole tipiche dell’esercito, beh , avete a che fare con la divisa che ha le stellette. Quando scendono molto nella sociologia e sembrano accomodanti, in genere sono quelli che io chiamo “gli intoccabili”. Quando sono arroganti, insultano e minacciano in genere sono quelli con la divisa blu.
Gli americani agiscono in genere insieme ai magistrati e ai massoni/OTO varie. Il loro obiettivo e’ quello di spingervi a prendere una posizione esplicitamente politica. Sanno benissimo che una volta che voi diceste “ma io sono di destra/sinistra/lega” o altro, immediatamente entrereste nel mainstream e sareste per questo innocui: nel mainstream, ogni cosa ha il suo opposto, e la somma e’ nulla. Gli attacchi arrivano generalmente da Genova , Roma e Puglia, quando sono molto americanofili spesso e’ Napoli,  e lo scopo e’ quello di spingervi ad una linea coerentemente mainstream: arrivano qui perche’ essenzialmente non riescono a farmi stare per un partito preciso: a volte sembro parteggiare per Berlusconi, a volte gli do’ addosso, a volte sembro dare ragione alla Lega e a volte no, a volte dico cose di sinistra e a volte no, cosi’ per loro il problema e’ “in qualche modo potrebbe saltarne fuori un fenomeno imprevedibile”.
Un’altra strategia del massone magistrato e’ quella della “consulenza legale” del mio amico avvocato. In realta’ gli avvocati sono loro, e non fanno altro che dirvi quali leggi state violando e quali terribili punizioni la legge prescriva. In realta’, in Italia potete anche finire in galera senza aver fatto nulla, quindi il fatto che qualcosa sia vietato non significa nulla: quello che conta e’ se il magistrato vuole perseguirvi o meno. Ma il punto di questa strategia non e’ quello di spaventare voi, che magari avete gia’ preso in considerazione le conseguenze di quel che fate. Il punto e’ che cosi’ facendo si scoraggia, si demoralizza , si spaventa il gruppo attorno a voi. Rimarranno solo i piu’ fanatici, perche’ i padri di famigghia tengono famiggghia e non possono certo rischiare. E da qui, e’ facile poi che qualcuno di questi fanatici (magari in divisa, infiltrato ) vi butti nei guai con tutto il gruppo postando minchiate a nome vostro. Strategia debole, del resto, ma permette a chi la attua di esercitare pressione.
Questi gruppi sono fatti apposta per uno scopo ben preciso: lo stato che sa che (almeno in teoria) su Internet e’ possibile coagulare gruppi di persone fanatiche con estrema facilita’. Se considerate il meltdown che e’ avvenuto tra rossi e neri, e la rapidita’ con la quale si sono cementati gruppi di veterocomunisti, veterofascisti e islamisti, loro temono proprio questo.
Quindi cio’ che fanno , anche se non sono coordinati, e’ di infiltrarsi nei sistemi di commenti e portare le discussioni ad una situazione nella quale non puo’ nascere alcuna leadership, ne’ alcuna ideologia coerente MA nuova. Qualsiasi sistema di idee appaia coerente ma inedito per loro e’ un disastro.
Come cacciarli?
Beh, in realta’ e’ abbastanza semplice:
  • Bannate per fastidio. Ogni volta che vi sentite stanchi per una discussione interminabile sui commenti, ogni volta che vi sentite infastiditi o irritati da un commento, bannate. Sebbene siano abbastanza potenti, hanno dei limiti di budget. In genere, cambiano qualche centinaio di IP (anche se le citta’ rimangono quelle) ogni anno. Problemi di fondi, forse. 😉 Se bannate al primo fastidio, o alla prima sensazione di snervamento o di stanchezza, faticano tantissimo ad agire.
  • Censurate brutalmente. Se almeno il 60% dei commenti viene censurato, il loro margine di efficacia e’ cosi’ ridotto da risultare inutile nel complesso. Qualsiasi sia il costo che devono affrontare in termini di ore/uomo o di spese, non vale la pena se dei loro messaggi ne passa solo il 40% o meno. Io censuro dall’ 80% al 90% dei commenti.  Questo li rende inefficaci.
  • Selezionate la finestra di similitudine. In fondo, nella vita scegliete attentamente chi frequentare. E frequentate persone verso le quali ci sia una certa affinita’ elettiva. La sola eccezione sono i colleghi perche’ non li scegliete voi. Quindi non c’e’ niente di male se lasciate passare le persone (non i commenti, e’ inutile. Alla fine dei conti le persone sono il problema, non i commenti) che sono, diciamo, ad una distanza intellettuale del 3% da voi.
Considerando il fatto che in Italia ci sono 21 milioni di utenti, 630.000 possibili utenti mi sembrano un bacino discreto. Il resto, il 97%,, potete tranquillamente bannarlo o farlo passare solo quando il commento rientra nell’ambito del 3% di distanza dalla vostra posizione E non vi infastidisce con inutili minchiatine o con messaggi che vi procurino fastidio.
In pratica si tratta di coltivare tre automatismi
  • Fastidio/stanchezza ==> ban.
  • Troppa roba da debunkare per rispondere ==> ban.
  • Eccessiva distanza tra i punti di vista ==> ban.
  • Discussione troppo lunga ==> ban.
  • Metodo dialettico sfinente o destabilizzante ==> ban.
  • Evidente ideologia/militanza ==> ban.
  • Nel dubbio ==> ban.
E’ abbastanza semplice, in fondo, tener fuori questa gente. A patto di coltivare dei veri e propri movimenti riflessi, cioe’ delle reazioni che non possano venire disturbate dal contenuto dei messaggi che bannate, il trucco e’ abbastanza semplice. Faccio notare l’ultimo punto: alcuni di questi personaggi pensano di essere furbi perche’ agiscono “in crescendo”, cioe’ iniziano con piccole dosi. Sperano che vi abituiate alla loro terminologia, in modo da destabilizzare il vostro forum lentamente. Quindi, al primo dubbio, ban.
Ultima cosa; evitate come la peste di permettere ai vostri utenti di rendersi raggiungibili. Una delle strategie di questi personaggi e’ infatti di contattare privatamente chi posta da voi, diffamandovi in qualche modo, o seminando zizzania , oppure dando una “consulenza legale gratis”.
Gli avvocati non lavorano gratis. Neanche per gli amici. Non esiste niente come “il mio amico avvocato mi ha fatto una piccola consulenza gratuita”. Gli avvocati chiedono soldi anche agli amici, anzi: siccome fanno fatica a farsi pagare dai delinquenti, gli amici sono proprio quelli cui ne chiedono di piu’.
In definitiva, quindi, non e’ difficile liberarsi di questi “cybergruppi di guastatori”. Basta l’esperienza.
Perche’ vedete, questa gente ha un piccolo problema: e’ arrivata su internet dopo. Ovvero troppo tardi.
E quindi si’, c’e’ gente che li sgama facilmente.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...