Stiv Giobs

Avevo scritto questo post subito dopo la morte di Jobs , ma mi sono trovato la casella postale piena di festeggiamenti , cui ho reagito col dovuto disprezzo, cosi’ che all’epoca usci’. Oggi che il bailamme e’ passato, ma si continua a dire “Giobs di qui giobs di li'” ho deciso di pubblicarlo, con l’aiuto del fatto che gli animi si sono un pochino raffreddati.

Su Jobs ho probabilmente un’opinione diversa dalla vostra. Come addetto ai lavori difficilmente mi sfugge il fatto che quella che voi chiamate “usabilita’ ” non sia altro che un appiattimento della lista di use-cases alla lista delle specifiche tecniche. Tuttavia questa e’ una scelta progettuale: se da un lato rifiuto chi definisce “geniale”la capacita’ di ottenere quella “semplicita’” apparente, dall’altro pur sapendo come la si ottiene ne conosco i limiti (1), e la considero una scelta. Coraggiosa quanto volete, ponderata quanto volete, ma pur sempre una scelta.
Oltre a questa apologia per una usabilita’ che e’ soltanto un altro nome dato all’incompetenza dell’utente, c’e’ un grosso divario tra la mia opinione su Jobs e quella corrente. Io lo ritengo semplicemente una persona onesta che ha fatto bene il proprio lavoro. Niente di piu’, niente di meno. Jobs si e’ sudato ognuno di quei -molti- soldi che guadagnava nel fare il CEO.
Voi direte: ma Jobs ha sollevato Apple da uno stato comatoso, trasformandola in un’azienda di successo.
Aha. E invece un CEO cosa deve fare? Lasciare l’azienda in stato comatoso? Mirare alla mediocrita’?
Voi direte ancora: ma Jobs ha fatto innovazione sino ai limiti estremi, creando nuovi prodotti di successo che hanno venduto moltissimo.
Aha. E invece un CEO cosa deve fare? Rifiutare l’innovazione? Disprezzare le vendite? Non introdurre nuovi prodotti? Rifiutare le nuove idee?
Voi direte ancora: ma Jobs aveva una personalita’ straordinaria, era capace di motivare sia i clienti che i suoi collaboratori.
Aha. E invece un CEO come deve essere? Deve essere un grigio burocrate, deve far passare ai suoi impiegati la voglia di lavorare, deve  trattare gli utenti come l’ INPS di Pescara?
Voi mi direte ancora: ma Jobs oltre ad essere CEO ne sapeva a pacchi di informatica. Era un CEO ma anche una persona straordinariamente competente.
Aha. E invece un CEO come deve essere? Deve essere un mero ragioniere che non ha idea di cosa produca l’azienda? Deve essere un alieno trapiantato in un mondo che NON conosce?
E allora voi mi tirerete fuori l’obiezione principe: ma Jobs era una persona straordinaria!
Concordo. E invece cosa dev’essere un CEO? Deve guidare aziende da decine, se non centinaia di migliaia di persone su mercati multipli dai gusti multipli, sostenendo una concorrenza a piu’ dimensioni. E’ forse un lavoro ordinario? E’ forse una cosa che tutti possano fare, o che sia alla portata di tutti?
Cosi’ io la penso diversamente da voi per questa ragione:

Un CEO, come un capo di stato, come un grande condottiero, e’ per forza di cose una persona straordinaria. Sebbene sia ordinario il fatto che ci siano condottieri e CEO e capi di stato, si tratta comunque di lavori di straordinaria difficolta’ che richiedono persone di straordinario talento. Per questo, essi hanno straordinarie ricompense (economiche, ma anche in termini di fama, etc) : si accollano compiti straordinari. In questo io affermo semplicemente che Jobs sia stato “solo”  un lavoratore onesto che si e’ sudato il 100% dei soldi che ha guadagnato. E poiche’ ne ha guadagnati molti, e’ ovvio che ha dovuto fare molto.

Ma questa cosa non vi convincera’. Ce l’avete sulla punta della lingua. E lo direte: “ma gli altri CEO non sono cosi’!!!!!!”
Concordo assolutamente. Gli altri CEO, con le dovute eccezioni, sono dei mediocri.
Ma la mediocrita’ degli altri NON e’ un merito di Jobs. E’ vero: Jobs spicca perche’ se vi chiedessi il nome del CEO di Coca-Cola dovreste andare a cercarlo su Wikipedia. Se vi chiedessi il nome del Ceo di BMW, o di Porsche, o di Nike , o di Nestle’, o di IBM,  dovreste andare a cercarlo su Wikipedia. Tanto sono mediocri.
La verita’ e’ che abbiamo abbassato l’asticella delle aspettative, tanto da spingerci  a considerare “normali” (e degni del loro stipendio) dei personaggi di cui non abbiamo bisogno di conoscere il nome.
Dovrebbe essere chiaro ad ogni azionista e ad ogni consiglio di amministrazione che Jobs era un NORMALE CEO che ha fatto il NORMALE lavoro di CEO. E che sotto le performance di Jobs, il CEO non andrebbe nemmeno PAGATO.
Perche’ questo e’ il CEO. Voglio dire, da un capo di governo ci aspettiamo che guidi la nazione. Da un capo di partito ci aspettiamo che lo porti a vincere. Da un CEO ci aspettiamo Jobs.
Solo che le cose non vanno proprio cosi’: Coca-Cola non inventa una nuova bevanda di successo da decenni. Le automobili sono ormai tutte uguali, e per distinguerle abbiamo bisogno che esca la “nuova” 500 e la “nuova” Renault 4, Nestle’ produce piu’ o meno lo stesso cibo da sempre, di IBM non ci giungono gli echi di imprese eroiche.
MA questo NON e’ un merito di Jobs. Certo Jobs spicca nei confronti di questa merda. La stessa Microsoft, che con Bill Gates era diventata un monopolista, non ha saputo trovare un altro CEO bravo quanto Gates. Amazon nel suo settore ci prova, e spesso ci riesce, anche se nel settore dei libri non ha ancora cambiato davvero le abitudini, c’e’ da dire che ha fatto e vinto scommesse molto difficili. Anche Jeff Bezos a modo suo e’ un CEO come si deve.(2) Per esempio anche Google e Facebook hanno degli ottimi CEO. E anche loro hanno -bisogna ammetterlo- cambiato le cose quanto Jobs.
Cosi’ non e’ vero che se alzassimo l’asticella delle aspettative allora Jobs sarebbe l’unico: come ho detto, molte aziende hanno CEO di valore, sia nel mondo dell’informatica che fuori.
Perche’ allora tutta questa iperbole di Jobs?
Per una semplice ragione: quelli che io chiamo “high servants”, le persone come Jobs o come Gates, o come Bezos, vengono santificate perche’ tutti gli altri “CEO” hanno bisogno di svincolarsi dal confronto.
Voglio dire, se Apple coi mezzi iniziali di cui era dotata -quando arrivo’ Jobs era al collasso- ha potuto fare questo, cosa dovremmo aspettarci da IBM o HP? Beh, moltissimo. Ma questo moltissimo non arrivera’, perche’ oggi sia HP che IBM hanno dei CEO che potrebbero venir sostituiti da un sacco di patate e nessuno noterebbe la differenza.
Ed e’ qui che i sacchi di patate si sbrodolano di complimenti e di apologie: del resto, se non pensassimo che Jobs era straordinario, dovremmo semplicemente riconoscere che il CEO di IBM sia poco piu’ di un sacco di patate con una laurea ed un master in MBA. Coi mezzi di IBM, sono anni che non assistiamo a grandi novita’: eppure, vista la dimensione di IBM, non sarebbe compito loro stupirci?
Cosi’, vorrei dire una cosa, insegnarvi una regola che vi potra’ aiutare anche nella vita: i complimenti li fanno i mediocri. 
Quando una persona, a QUALSIASI LIVELLO, fa il suo dovere a fondo, tutti i mediocri che lo circondano non faranno altro che dipingerlo come persona sovrumana. Spingono il lavoratore onesto OLTRE i limiti del normale perche’ se qualcuno osasse dire che Jobs era un CEO “secondo le aspettative del CEO MEDIO” allora si direbbe che MOLTI altri sono dei mediocri.

Se si dicesse che i Jobs, i Bill Gates,  i Jeff Bezos, i Mark Zuckerberg , i Larry Page , sono i “normali” CEO, cioe’ delle persone che meritano tutti i soldi che guadagnano, allora TUTTI gli altri rischierebbero la paga, non trovate?

Ed e’ per questo che vengono spostati OLTRE l’umano: chi si spreca in complimenti verso chi ha fatto “solo” il proprio dovere sta cercando di dire “ecco, non sono IO ad essere mediocre, e’ LUI che era speciale”.

Il mediocre lo riconoscete dai complimenti che fa.

Gli ambienti che osannano Jobs sono gli ambienti che piu’ hanno bisogno di osannarlo. Che hanno bisogno di porlo OLTRE l’umano , di renderlo STRAORDINARIO perche’ hanno bisogno di rimanere loro stessi dentro l’umano e l’ordinario.
Riuscite a pensare al CEO di IBM come ad un ottimo CEO , o anche ad un CEO sufficiente, o passabile, solo se pensate a Jobs come ad un CEO sovrumano. Perche’ se Jobs diventa “semplicemente” un CEO,  allora il CEO di IBM non merita il 10% del suo stipendio.

Il gioco dei mediocri e’ di spostare nel mondo dell’iperuranio chiunque sia normale. Perche’ se qualcuno realizzasse la “normalita’” di chi fa il proprio lavoro al 100%, REALIZZEREBBE AL CONTEMPO LA MEDIOCRITA’ DEI MEDIOCRI.

Quindi no, continuo a pensarla come prima: Jobs era semplicemente un CEO che ha fatto il lavoro che ci si aspetta da ogni CEO. Tutti gli altri sono dei mediocri, non meritano la paga che hanno, e incensano Jobs solo perche’, spostandolo nel mondo del supernormale, si illudono che nessuno li riconosca come mediocri.
Quando al CEO di IBM o di HP chiederanno “perche’ noi non cresciamo cosi'” , loro risponderanno “beh, ma Jobs era PIU’ di un CEO”. E si salveranno il culo.
Il mediocre lo riconoscete dai complimenti che fa.
E laddove ci si spreca in complimenti, laddove ci si spreca sempre di piu’ in complimenti su Jobs, li’ trovare la massima mediocrita’.
Nessuno ha bisogno di fare complimenti quanto la persona mediocre.
Uriel
(1) Li conosceva anche Jobs, ben sapendo che si sarebbe spostato nel mondo consumer abbandonando del tutto -o quasi- il mondo enterprise, proprio per questa ragione. Se di fatto parliamo solo di Microsoft Exchange e di Google Box quando vogliamo un sistema per le comunicazioni enterprise, e non nominiamo mai Apple, una ragione c’e’: al crescere del numero di possibili use-cases, l’approccio di Apple mostra i suoi limiti.   Ho spiegato i limiti ed i pro di questo approccio qualche mese fa.
(2) A chi lo sottovaluti, si ricordi che nel mezzo di una bolla speculativa -mentre cani e porci guadagnavano senza far nulla- Bezos annuncio’ che Amazon aveva bisogno di 4 anni per andare a break-even. Ci mise effettivamente 4 anni, finendo a break-even proprio mentre la bolla collassava e tutti gli altri titoli cadevano nel nulla.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...