Quando la GGENTE ruba, II.

Immediatamente una torma di grillini ha colpito google groups cercando di iscriversi per infestare il mio forum, e hanno scoperto che il meccanismo che ho scelto (la mailing list ad iscrizione) vanifica completamente il peso del branco. Effettivamente e’ vero, l’ M5S non e’ un partito: e’ un miserabile BRANCO. Il branco e’ un ammasso disordinato di persone che agisce confidando nel numero e nell’irresponsabilita’. Il guaio e’ che su questo blog non funziona. Non che le loro “motivazioni” siano sensate. Anzi, smontiamone un pochino: armi e munizioni contro il pensiero mainstream.

La prima obiezione e’ che “in Italia se paghi le tasse sei rovinato”. Strano. Il redditometro dice proprio il contrario. Stando ai numeri del redditometro di Befera, sono 4.5 milioni di nuclei familiari quelli che hanno redditi almeno sospetti, e 1 milione e’ quello che ha reddito NULLO.

Se consideriamo  che in tutto i nuclei familiari in italia sono circa 20 milioni, stiamo parlando di poco meno del 25%. Se permettete, questo mi dice che:

  • Pagare le tasse e vivere E’ POSSIBILE, e lo fa LA MAGGIOR PARTE degli italiani.
  • Il 25% dei casi invece evade => e’ una scelta, e non una cosa obbligatoria. Dunque, un crimine.

Ovviamente il parassita cerca di giustificarsi dicendo “lo fanno TUTTI”, ma non e’ vero: stando al redditometro, lo fanno MOLTI, lo fanno TROPPI, ma siamo MOLTO LONTANI dal “TUTTI”. “Cosi’ fan tutte” non funziona.

Punto secondo: il rapporto con lo stato. Lo stato e’ inefficiente, la pressione fiscale e’ alta. La prima cosa che mi viene da chiedere ad un evasore che dice questo e’ “e tu che ne sai?”. Certo quando avevo la mia azienda IO pagavo le tasse, quindi IO lo so. Ma che ne sa un evasore? Le tasse non le paga.

Si dice che la pressione fiscale in italia sia altissima, vero, ma si dimentica di dire che e’ tutta spostata sul lavoro. Nel mondo dei capitali e delle proprieta’, per esempio, e’ molto bassa.

Ora, se non pagate le tasse sul lavoro perche’ sono troppo alte, disubbidendo, perche’ non disobbedite anche le tasse sulla proprieta’ e sui capitali, e non ne pagate un poco di piu’? Ecco, qui improvvisamente salta fuori che alle tasse si disobbedisce dove sono ALTE in maniera immorale, ma dove sono BASSE in maniera immorale, beh, si sa: che cazzo c’entra la morale con le tasse?

Allora, diciamola tutta: le tasse in Italia sono oscenamente alte nel mondo del lavoro. Questo vi darebbe il dovere morale di evaderle per ovviare a sitanta offesa agli Dei. Aha. Allora, le tasse sul capitale, sui redditi finanziari e sulle proprieta’ sono oscenamente BASSE. Non ha senso che si paghi la stessa IVA sul pane e sull’ iPad. Dunque: perche’ scaricate l’ IVA dell’ IPAD? La vostra morale non sente un’offesa , simile a quella che vi spinge a evadere ? No? Strana morale la vostra: sembra incazzarsi SOLO quando le tasse sono immoralmente alte, ma non quando sono immoralmente basse. Uhm.

Terzo punto: ma lo stato in cambio mi da’ pessimi servizi. Quindi non pago. Seems legit. Vi prendete il servizio e poi dite che siccome fa schifo non lo pagate. Ma questo significa che ho diritto di non pagare VOI quando mi date servizi di qualita’ paragonabile a quella dello stato? Ok. Dunque, entro nel vostro negozio e:

  • Mi dia duecento grammi di  bistecca, per favore.
  • Ecco qui. Sono due sesterzi.(1)
  • Due sesterzi? Ehi, calma. Innanzitutto, questo negozio e’ piccolo e buio. Poi, lei mi ha servito dopo ben venti minuti. In ultimo, le faccio notare che la cassiera e’ un cesso di donna. Dico, e’ modo di servire i clienti?
  • E allora?
  • Allora mi prendo la bistecca e non pago.

Se questo e’ il ragionamento che sta alla base del vostro “io non pago le tasse perche’ i servizi  fanno schifo ma mi prendo lo stesso i servizi” , allora e’ meglio che vi ci abituiate, perche’ io di aziende che forniscono servizi decenti in Italia non ne ricordo molte. E probabilmente la vostra e’ tra quelle che fanno cagare a spruzzo. Del resto io sono MOLTO esigente,e  vi posso garantire che in confronto TÜV Rheinland e’ accomodante e disposta al compromesso.Preparatevi a lavorare gratis , perche’ riusciro’ a dimostrare che il vostro lavoro e’ di pessima qualita’ IN OGNI CASO.

Il principio secondo cui se i servizi dello stato non vanno bene allora potete prenderveli GRATIS e’ inaccettabile per la semplice ragione che VOI STESSI non li accettereste. Facciamo che se il vostro lavoro non e’ perfetto il vostro datore di lavoro ha il DIRITTO di non pagarvi lo stipendio di questo mese, ma voi andate a lavorare ugualmente?

Dietro questa patetica giustificazione si nasconde il fatto che volendo criticare si puo’ criticare tutto, ma proprio tutto. Dire che non paghi perche’ fa schifo e’ come dire che non lo paghi SE SEI CAPACE DI CRITICARLO.

Vi posso garantire che potrei criticare la VOSTRA puntualita’ MOLTO PIU’ di quanto voi possiate criticare la puntualita’ delle ferrovie italiane.Questo significa che posso prendere il vostro lavoro e i vostri prodotti senza pagarli?

Se siamo d’accordo su questo, datemi pure il vostro indirizzo, sto per venire a spiegarvi come mai fate schifo, e perche’ lavorerete gratis per me.

L’ultima vulgata, prima di andare agli effetti concreti, e’ che il Redditometro non e’ perfetto ed e’ facile aggirarlo. Quindi, secondo alcuni non ha senso.

In generale, chi rifiuta una disciplina perche’ non e’ perfetta e’ semplicemente uno che non vuole alcuna disciplina: siccome NESSUNA disciplina e’ perfetta, in pratica stiamo dicendo che non vogliamo MAI i controlli.

Rifiutare ogni cosa imperfetta e’ un modo comodo per rifiutare TUTTO. Cercate pure la donna perfetta per sposarvi: rimarrete scapoli.

Del resto, nessuna cura e’ davvero perfetta: se leggete sui fogli illustrativi, troverete comunque delle controindicazioni e dei limiti. Questo significa che rinunciate a chiamarla? Nemmeno casa vostra e’ perfetta: rinunciate ad abitarci? Nemmeno la polizia e i carabinieri sono perfetti: che ne dite se li aboliamo? Sono tutte cazzate.

In generale , le risposte che ho avuto dai grillini mi dicono una cosa: Grillo ha radunato attorno a se’ PICCOLI evasori, PICCOLI ladruncoli, PICCOLI individui dalla morale elastica, i quali hanno tracciato sopra di loro una comoda tettoia che agisce come livello di soglia sotto il quale il crimine e’ troppo PICCOLO per essere tale.

Stranamente parlando il numero di famiglie sospette trovate dal redditometro di Befera somiglia MOLTO alle percentuali di voto dell’ M5S. Se il PDL era il partito dei RICCHI evasori, M5S sembra il partito degli evasori poveri. Se Berlusconi faceva GRANDI porcate, l’ M5S sembra rappresentare quelli delle PICCOLE porcherie.

Solo che adesso e’ arrivato il redditometro, e stanno per saltar fuori anche quelle. E il livello di soglia del piccolo evasore NON FUNZIONA PIU’. E non e’ ancora tutto. Se l’agenda digitale procede dentro la PA, presto sarete nelle condizioni dello stato tedesco, almeno come sara’ qui in NRW dal 1 gennaio 2013, ove la mia azienda fa la busta paga direttamente collegata al Finanzamt, il quale conosce gia’ le mie spese assicurative , sanitarie , i viaggi ed altro, perche’ anche Lufthansa , TK e altri fatturano collegati a lui.

Non per niente, Grillo vuole uscire dalla UE: prima o poi, la festINA dei suoi elettori finira’. Votando M5S semplicemente cambierete le grandi orge di Berlusconi con i piccoli festini di scambisti di provincia. Niente di che.

L’ultima vulgata e’ che il grande evasore fa piu’ danno di un piccolo evasore. E qui si sta dicendo una cazzata catastrofica.

Se UNA persona evade , diciamo, 1.000.000 di euro, sta pagando meno e sta usando i servizi dello stato. La polizia deve proteggere gratis UNA persona. Gli ospedali devono curare gratis UNA persona. Le scuole devono istruire gratis i figli di UNA persona. Il comune deve asfaltare le strade per UNA persona.

Se lo stesso milione di euro viene evaso da MILLE persone, le cose cambiamo. La polizia deve proteggere gratis MILLE persone. Gli ospedali devono curare gratis MILLE persone. Le scuole devono istruire gratis i figli di MILLE persone. Il comune deve asfaltare strade per MILLE persone.

La cifra evasa e’ la medesima, ma la controparte in servizi e’ MOLTO piu’ grande. Quindi, mi spiace per voi, ma il bilancio e’ a favore del singolo grande evasore: ha evaso una cifra grande, ma ha rubato allo stato MENO SERVIZI.(2)

Quindi, punto primo: il PICCOLO evasore e’ PIU’ DANNOSO per la societa’,  a parita’ di bilancio, di un grande evasore. La cifra evasa e’ la stessa, ma i servizi erogati in scoperto sono MOLTI DI PIU’. Il rapporto tra tasse/servizi coperti e’ MOLTO diverso. Certo, sul bilancio globale appaiono allo stesso modo, ma NELLA VITA QUOTIDIANA l’impatto e’ molto, molto, molto peggiore.

Facciamo un esempio. Quando studiavo non avevo soldi. Davvero, feci di tutto, dal lavapiatti al buttafuori al tutofare nei villaggi turistici sino all’arbitro di calcio(3). Come tanti nelle mie condizioni, chiedetti ad ACOSTUD Bologna di poter usare lo studentato, anziche’ pagarmi un appartamento ai costi vampireschi di Bologna. Inoltre all’epoca ti davano una tessera con la quale, nelle mense ACOSER, mangiavi con 1000 lire.

Per accedervi, occorreva portare la dichiarazione dei redditi, lo stato di famiglia, e si finiva in una graduatoria, e i primi vincevano.

Ebbene, regolarmente succedeva che:

  • Negli studentati finivano “nullatenenti” , che mi passavano davanti e… avevano il problema di dove parcheggiare l’auto vicino allo studentato. Io non lo avevo. Non potevo certo permettermi l’auto.
  • Negli studentati finivano meridionali che, a parita’ di reddito dichiarato, aggiungevano la distanza ai parametri di merito. In pratica avevano la stessa facolta’ a Palermo, ma PER SCELTA andavano a Bologna. Risultato: a parita’ di reddito, vincevano per distanza.

Ora, capite molto semplicemente una cosa: c’erano effettivamente studenti che non potevano studiare SENZA il contributo ACOSTUD. Ma questi furbetti, specialmente i “nullatenenti” veneti che ti schifavano se non eri “abbastanza chic” , cosi’ come tanti altri, STAVANO IMPEDENDO AD ALTRI DI STUDIARE.

Lo stesso capitava fino a pochi anni fa nell’assegnazione dei posti dell’asilo nido prima e delle materne poi: il coefficiente di reddito di qualcuno era sempre molto basso. Questo ovviamente non cambiava la mia tariffa, ma il numero di posti costringeva il comune a fare una graduatoria, e ovviamente i furbi vincevano sempre.

Cosi’, se nel bilancio totale la quantita’ di servizi rimane la stessa e la quantita’ di persone rimane la stessa e la quantita’ di tasse evase rimane la stessa, quando splittiamo i servizi PER PERSONA, la distribuzione cambia ENORMEMENTE. Un solo evasore totale potra’ togliere UN posto all’asilo in una graduatoria, UN posto nello studentato, UN posto in ospedale, UN posto nella graduatoria per l’accompagnamento degli anziani, mentre MILIONI di evasori possono togliere i diritti a MILIONI DI PERSONE.

Per UN GRANDE evasore totale di grandi cifre  il cui figlio va all’universita’, UN SOLO studente perde il posto. Ma per UN MILIONE di “piccoli” evasori totali, UN MILIONE di persone che avevano diritto a qualcosa hanno perso il posto in graduatoria. UN MILIONE.

Un milione di famiglie che avevano diritto all’asilo nido, alla materna, all’accompagnamento, alle case popolari, allo studentato universitario per i figli, hanno PERSO il diritto perche’ qualcuno evade “piccole cifre”.

PICCOLE CIFRE O GRANDI DIRITTI?

Cosi’ no, nemmeno questo e’ vero: un milione di piccoli evasori totali e’ PEGGIO di un solo enorme evasore, per la semplice ragione che MENO persone perdono diritti nelle guaduatorie. E i PICCOLI evasori sono DI GRAN LUNGA PEGGIORI, sulla societa’, rispetto a pochi grandi evasori.

Perche’ rovinano la vita a piu’ persone.

Uriel Fanelli, 23 novembre 2012

(1) Onestamente non so quanto costi oggi una bistecca in Italia.

(2) Assumiamo che l’evasore si ammali quanto chiunque altro, che abbia lo stesso numero di figli, che guidi un’automobile alla volta, eccetera.

(3) Altro motivo per cui odio il calcio. In compenso i “rimborsi spese” dell’ AIA erano succulenti.

Annunci

5 pensieri su “Quando la GGENTE ruba, II.

    • Appunto, confonde un monopolio (chessò ferrovie, sanità, ecc) con il libero mercato.
      Vorrei portare l’esempio delle scuole. Ci sono MOLTE scuole cattoliche in Lombardia che funzionano MOOOOLTO meglio delle statali e costano le metà della metà.

      Mi piace

      • Le scuole cattoliche buone in Lombardia non esistono più da almeno dieci anni e se ci sono sono pochissime.

        Io feci le elementari dalle canossiane e mi diedero un’istruzione ottima.
        Quando andai alle medie verso i primi anni zero, quella scuola (che prima era gestita dai frati), era in mano a CL. E faceva schifo.

        Quando iniziai il liceo scientifico (statale) ebbi alcune lacune da recuperare.
        Altri miei compagni proseguirono con le scuole cattoliche e tutte quelle in cui andavano avevano lo stesso andazzo: gestite da ciellini inetti che confondono “istruzione” con “gite di cazzeggio”.

        Oggi la maggior parte delle scuole cattoliche in Lombardia sono in mano ai ciellini di cui sopra: inetti, molli e incapaci.
        Se lasciavano le scuole in mano ai frati e alle suore era meglio.

        Mi piace

    • beh forse l’esempio non sarà stato il top, ma il concetto che tanti piccoli evasori totali fanno più danno di un enorme evasore totale… non so voi ma ci vedo del senso… soprattutto ce lo vedevo quando nonostante una media altissima dovevo pagarmi tutte le tasse in università perchè c’era sempre qualcuno più povero (sulla carta) di me (nonostante le alfa, bmw, moto ecc)

      certo capisco che a livello di “economia” della GdF costi meno indagare su un ladrone che mille ladruncoli. d’altro canto il ladrone magari ha anche aziende che danno lavoro mentre i ladruncoli sono proprietari di microstudi professionisti e non danno lavoro a nessuno. capisco che non è un argomento semplice, ma ripeto, non sottovaluterei il concetto di fondo, cioè il danno dato da migliaia di piccoli evasori rispetto a un singolo grande evasore

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...