L’era del disimpegno.

Tempo fa scrissi che siccome la Merkel e’ specializzata nel far proprie le posizioni degli avversari, nel caso si profilasse una vittoria degli euroscettici alle europee,  lei stessa avrebbe fatto proprie (a modo suo) le posizioni degli euroscettici. Da quando ho scritto questo, ricevo periodicamente email su come questo dovrebbe e potrebbe avvenire. Anche se sta accadendo sotto gli occhi di tutti, per quanto i giornali, che pure se ne sono accorti, non ve ne parlino.

Il primo punto da notare e’ che nelle ultime settimane, dopo un fatto di cui vi parlero’, anche i giornali italiani piu'”euroscettici” hanno deciso di cambiare un pelino rotta. Per dire, il giornale piu’ antitedesco d’Italia dopo il corriere, cioe’ La Stampa, ha deciso di dare piu’ spazio alla Mastrobuoni, e di ridurre un pochino il (palesemente) antitedesco Zatterin. Perche’?
Vedete, l’antieuropeismo e’ un pochino come la fuga da casa di molti adolescenti. L’adolescente se ne va da casa, dorme da qualche parte per qualche giorno, e questo atto di protesta apre un dialogo coi genitori, che ovviamente sono preoccupati per il destino del pargolo.
Il guaio inizia quando, al momento della fuga da casa , il nostro adolescente nota che papa’ sta armeggiando con una serratura nuova di zecca per la porta. E inizia a preoccuparsi ancora di piu’ quando nota che sta iniziando a smontare l’armadio nella sua vecchia cameretta da letto, e a prendere le misure per il suo nuovo studio.
In quel momento, l’adolescente furbo capisce che non e’ il solo a pianificare coscientemente la propria partenza, e che anche qualcun altro sembra pianificare la stessa cosa, e sembra iniziare a farlo con una certa soddisfazione.
In quel momento , l’ adolescente furbo (1) capisce che il suo atto non aprira’ alcuna porta e non iniziera’ alcun dibattito: papa’ e mamma stanno per ritrovare la propria liberta’ , e stanno per prendere al balzo il disimpegno di un figlio che considerano arrogante ed ingrato.
Di cosa sto parlando?
Sto parlando di un modo particolare che la signora Merkel ha trovato nello svuotare di significato l’ europarlamento. A quanto pare, il suo partito sta discutendo (e sembra la soluzione definitiva) di votare per Martin Schulz al momento dell’elezione della nuova presidenza UE, anziche’ per il candidato del PPE.
Ora, CDU/CSU sono iscritti , come partito, al PPE. Mentre Schulz e’ iscritto al PSE, di cui fa parte SPD. Nel fare questo , la signora Merkel ha sganciato il proprio partito dal PPE, prendendo una decisione puramente “made in Berlin”:
  • Se Schulz e’ stato preferito in quanto tedesco, il parlamento europeo non viene piu’ riconosciuto, di fatto, come luogo politico. Se fosse un luogo politico gli attori sarebbero i partiti europei ivi rappresentati. allora il PPE voterebbe per Junker, o comunque per il proprio candidato, il PSE per il proprio, eccetera. Ma se Schulz viene preferito  perche’ tedesco, ignorando la geografia politica del parlamento UE, il messaggio e’ chiaro: per la Germania esistono le nazioni, non i partiti politici europei. E quindi il parlamento e’ essenzialmente un luogo non-politico, o non piu’ politico. E un parlamento non politico non e’ altro che una stravagante forma di turismo giuridico. Un resort per aspiranti legislatori.
  • Se Schulz viene preferito in quanto prodotto dalla GroKo (la Große Koalition), come do-ut-des tra SPD e CDU allora il messaggio e’ ancora peggiore, perche’ si sta dicendo che il parlamento europeo e’ di fatto il giardino di casa dei parlamenti nazionali: non solo gli viene negata la dignita’ politica di essere un luogo di discussione tra le posizioni politiche di partiti europei, ma agli stessi partiti europei viene negata la dignita’ di partiti come entita’ politiche.
  • Se Schulz viene mosso da li’ per metterlo al sicuro dall’avanzare probabile degli euroscettici, il messaggio e’ che si considera il parlamento europeo come un luogo gia’ perso, un titanic che sta affondando, al punto che si cerca di salvare il salvabile, ed in futuro verra’ considerato semplicemente irrilevante, un relitto. Un relitto che in futuro non avra’ piu’ alcun peso.
In entrambi i casi, il messaggio e’ abbastanza chiaro: nei modi e nei tempi consentiti dal ruolo di governo , la Germania sta armeggiando con una serratura. Il ministero degli interni tedesco ha reso pubblico un comunicato interno ove si ordina alla Polizei e agli Ordnungsdienst di fare particolare attenzione ai tentativi di immigrazione clandestina da Romania e Bulgaria, e la decisione di tenere in auge i Minijob pur alzando lo stipendio minimo a 1480 euro/mese significa che qualsiasi lavoro sia oggi pagato meno di cosi’ finira’ con il dissolversi in tanti minijob, creando una barriera all’ingresso di qualsiasi lavoro non qualificato.(2)
Questo alza un gigantesco cartellino rosso , perche’ i greci hanno ancora 300 miliardi di debito da pagare, e probabilmente alle banche italiane servira’ accesso a qualche programma di aiuti. E se i tedeschi smobilitano dal parlamento UE, trattandolo come un giardinetto di casa,  per poi lasciarlo cannibalizzare dai partiti euroscettici, per tutte le prossime emergenze finanziarie occorrera’ bussare direttamente alla porta di Schäuble.
 Ovviamente, si tratta di un messaggio politico che mostra diverse sottovalutazioni del problema: per il provinciale, in casa mia posso sparlare dei vicini, per poi presentarmi a loro sorridente e fingere di essere loro amico. Cosi’, il politico italiano pensa, o si illude, di poter fomentare un sentimento di odio antitedesco in casa, per poi presentarsi in casa della Merkel sorridente ed amichevole.
Il guaio e’ che il BND sa tradurre dall’italiano, cosi’ come dal greco e dallo spagnolo, e la dialettica del capro espiatorio non e’ sfuggita al governo tedesco. Con un parlamento europeo che non viene piu’ preso in considerazione  per uno dei  motivi di cui sopra, le prossime crisi (3) dovranno essere gestite secondo un preciso equilibrio di forza tra stati e governi.Ed il parlamento europeo, come luogo politico, non varra’ piu’ nulla, e non verra’ ascoltato:

Beppe Grillo si illude che vincendo le europee potra’”negoziare”, mentre finira’ coi suoi dentro un irrilevante cul-de-sac, dal quale non solo non potra’ trattare nulla , ma non potra’ nemmeno sedere ad alcun tavolo importante. E questo perche’, sulla base di questo segnale, il parlamento europeo verra’ semplicemente ignorato dalla cancelliera, dopo essere stato svuotato di valore politico.

Il governo francese e’ politicamente debolissimo, se non inconcludente, e in caso di vittoria degli euroscettici sia il governo italiano che quello spagnolo saranno indeboliti sino dalle fondamenta. Un solo governo ha il 68% dei voti ed e’ appena stato rieletto. Il che , in condizione di crisi, sara’ fondamentale.
Ma oltre a questo si verifica una mancanza totale di proposte tedesche riguardo a temi che  sono sentiti in Germania, e che sono oggetto di legislazione imminente. Un esempio e’ la legislazione riguardante la privacy dei dati: come sapete si tratta di un pezzo della “Costituzione Europea”, il trattato di Lisbona, e tra marzo ed aprile il parlamento europeo ha in mente un aggiornamento alla legislazione attuale, in senso protettivo. Ma il governo tedesco, che sta pure legiferando esattamente nello stesso modo della proposta europea, ha risposto che “ci sono molte domande su quella proposta”, modo diplomatico di dire che verra’ lasciata morire.(4)
Insomma, sta riemergendo la tendenza tedesca a fare da soli, e a lasciare fuori dai confini i problemi che nascono fuori dai confini. Papa’ sta giocando con una serratura nuova di zecca , e per questo molti si chiedono dove vogliano arrivare.
I precedenti storici sono, per molte cancellerie europee, abbastanza preoccupanti: quando la Merkel fece proprie le istanze dei verdi, si limito’ a chiudere (entro i 12 anni necessari a spegnere davvero una centrale) le centrali nucleari con un decreto. Quando fece proprie le istanze dei socialisti, la sua ministra del lavoro riformo’  la pensione per le casalinghe che “principalmente accudiscono i figli”, ovvero che non lavorando si beccano i pargoli.
E’ quindi chiaro che, in concomitanza col voto europeo, e la prevedibilissima vittoria degli euroscettici, prima o poi qualche presa di posizione eclatante arrivera’, e sara’ di stampo antieuropeista.
Perche’ preoccupa? Preoccupa perche’ la finanza americana (ma non l’economia) si sono riprese. Questo significa che sono di nuovo in giro per il mondo degli squali che possono ingoiare le economie , le banche, le industrie di un singolo paese europeo in difficolta’ , con una facilita’ immensa.

Indovinate chi sara’ la preda dei nuovi squali di Wall Street?
Se negli anni passati alle difficolta’ europee corrispondeva una crisi americana, che consigliava gli Hedge (falcidiati anche quelli) di tenere le mani in tasca, adesso la borsa USA e’ piena di persone cariche di soldi, e vogliose di buttarle in un Hedge.
Nel frattempo, se la UE si frammenta, la solita legislazione tedesca “diversa da tutte le altre” terra’ fuori gli speculatori americani, ma lo stesso non puo’ dirsi per gli altri paesi europei, le cui banche possono essere ostili alla politica tedesca, ma non preferiscono  certo essere comprate da un fondo Hedge.
Questa paura sta ffacendo tornare sui loro passi diversi giornali, anche quelli posseduti da fabbricanti di auto, per una ragione : per quanto oggi cantino vittoria, i loro bond sono classificati “junk” dal mercato, ovvero la loro capacita’ di pagare i debiti ed i creditori sono considerate irrisorie. Il che significa una cosa: senza il regolatore europeo a proteggere almeno uno dei grandi mercati dell’auto , rischiano grosso.
E se il regolatore europeo si indebolisce, chi ha un regolatore forte a casa sopravvivera’, mentre chi ha un regolatore debole, o incompetente, verra’ mangiato dagli squali.
Il problema della UE e’ che il vecchio avversario, la finanza USA, e’ tornato sul ring , ed e’ bello forte. Mentre tanti, troppi stati europei hanno convinto la Germania che non conviene piu’ battersi per l’ Europa, e che un bel disimpegno politico e’ conveniente.
Sul piano concreto, se ho ragione vedrete numerosissime aziende italiane (anche di stato)  comprate da fondi americani, e diverse vostre banche faranno probabilmente la stessa fine, ad iniziare da meta’ del 2014, e questa tendenza continuera’ per tutto il 2015. Nel 2015 finira’ la storia delle quote di produzione agricola, e li’ , senza un legislatore, dovrete battervi con le vostre armi contro la grande distribuzione e i colossi USA, oltre che coi concorrenti europei.
A questo i tedeschi reagiranno con una legislazione locale proibitiva per gli stranieri, lasciando che il legislatore europeo brancoli tra le urla degli antieuropeisti, e le aziende comprate dai nuovi ricchi della borsa usa.
Questa e’ la paura, e ancora non si capisce quale sara’ il provvedimento eclatante del governo tedesco, quando salira’ sul carro degli antieuropeisti. La mossa di appoggiare Schulz e’ politica, difficile da leggere,  e non viene percepita dalle masse, alle quali servira’ un atto eclatante e pubblico (come la chiusura delle centrali) , in direzione euroscettica.
E cosi’, i nostri adolescenti boriosi vedono papa’ che armeggia con la nuova serratura di casa, proprio quando hanno deciso di fuggire per “dargli una lezione”.
Sara’ molto divertente.
Ciao grillini, vi presento i vostri nuovi amici di Wall Street. Stanno venendo a salvarvi dalla Germania. Oh, hanno un sacco di premi Nobel che parlano contro l’ Euro, mica pizze e fichi. Auguri, eh.
Ah, giusto: auguri di buon 2014 per tutti, e di buon 2013S per gli utenti Apple.

Uriel
(1) Quello stupido si trovera’ ad andarsene, per poi trovare la porta chiusa al ritorno.
(2) Sinora l’imprenditore ed il lavoratore  avevano la scelta tra due minijob , che costavano 420*420 + tasse (circa 1200 euro, in totale) e uno stipendio di quella fascia, che con 1200 euro di lordo pagava circa 680 euro totali (a seconda della fascia fiscale). Introducendo il reddito minimo, il 1200 euro lordo diventa 1480 piu’ tasse, ed il risultato e’ che quei 280 euro + tasse verranno erosi, perche’ tre minijob costano meno e spesso due bastano. L’ Idraulico polacco, cioe’, si trovera’ chiuso l’entrypoint. Se prima col minijob si tenevano fuori solo i lavoratori meno qualificati, adesso si scatta in alto di altri 300 euro di reddito mensile, invadendo il campo degli operai e di alcuni artigiani stranieri. Preparatevi ad un sacco di cuochi e di muratori , emigrati qui, che tornano indietro scornati.
(3) Non e’ scontato che la prossima crisi non sia francese. ( http://www.businessinsider.com/france-pmi-2014-1 )
(4) Un deputato europeo e’ stato chiamato al CCC camp, a rispondere a riguardo, ovvero sulla politica europea riguardante l’ NSA, e ha raccontato dell’episodio. trovate qualcosa qui: http://www.youtube.com/watch?v=LLbrU7XOEOM oppure se entrate sulla rete di I2P , potete scaricare via torrent il discorso.
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...