La teoria della montagna di merda.

Ricevo, con cadenza regolare, email dove mi chiedono che fine abbia fatto la “teoria della montagna di merda” che avevo scritto anni fa per suggerire un approccio vivibile a tutte le porcherie tipo “signoraggio”, “motore di schietti”, e tutte le altre minchiate da grillini che si incontrano su Internet oggi. Non la ricordo a memoria, ma possedendone i concetti, posso ri-enunciarla  oggi, per chi continua a richiederla.

Dunque, partiamo da un’ipotesi di lavoro.

Centomila milioni di scimmie che battono a casaccio su una tastiera finiranno, se battono per abbastanza tempo, per scrivere il miglior romanzo della storia. L’opera assoluta.

Questa cosa sembra confortante, quasi un invito a consentire a milioni di scimmie di scrivere su una tastiera. Il guaio e’ che l’enunciazione non parla degli effetti collaterali. Centomila milioni di scimmie che battono a casaccio su una tastiera produrranno si’ il miglior romanzo della storia, ma produrranno anche una catastrofica, cataclismica, gigantesca, sterminata,

MONTAGNA DI MERDA.

E questo e quanto sta accadendo oggi al mondo democratico, diretto dalla “gente”. Nel momento in cui essi erano limitati e potevano solo leggere i mass media, o potevano solo ascoltarli, tutto andava bene, o quasi. Erano comunque delle elite che battevano sui tasti, e anche se non era sicuro che avrebbero scritto il migliore romanzo della storia, era comunque garantita una certa qualita’.

Quando le scimmie iniziarono a battere sui tasti, e il problema sembrava quasi approcciabile, ci furono persone, dette “debunkers” , che iniziarono a contestarli. Persone come Attivissimo, Piero Angela o altri, che si misero in mente che , rimboccandosi le maniche , si poteva informare correttamente chiunque su tutto.

C’era un errore di base in questa idea di debunking, ed era molto semplice: chi si proponeva di informare meglio aveva studiato. Chi andava informato no. E l’ipotesi ottimistica dei debunkers era che bastasse informare per capire. Che e’ la stessa idea dei ciarlatani, che dicono sempre la stessa cosa: “informatevi”. Senza nessuno che dica loro: no, informarsi non serve ad un cazzo , quel che serve e’ studiare.

Ma specialmente, senza nessuno che faccia notare loro che informarsi dentro una montagna di merda prodotta da scimmie che battono a casaccio serve solo a leggere merda. Ovvero, a niente.

Questa e’ la ragione per la quale non mi metto MAI a debunkare le minchiate delle scie chimiche, del signoraggio, degli alieni, e tutte le altre stronzate, e se preferite, piu’ analiticamente:

Il fattore economico, ovvero: per battere un ciarlatano occorre un esperto.

Quando tutte le scimmie battono stronzate, se volete smentirle dovete chiamare un esperto. Il guaio e’ che milioni di scimmie che scrivono stronzate lo fanno volontariamente e gratis. L’esperto invece vi costa. Anche se aveste un esperto qualificato per ogni scimmia, la differenza di costo renderebbe piu’ economico riempire internet di merda, di quanto non sia economico ripulirla.

Come se non bastasse, la scimmia incompetente non accetta di essere smentita da una scimmia sua pari. No: vuole un esperto, (e se l’esperto smentisce poi si discute dell’esperto), e il motivo per cui lo fa e’ che sa bene che un esperto costa molto piu’ di lui. Il fesso che sta ammorbando la internet italiana con le scie chimiche non accetta che una persona qualsiasi dica “stronzate”, lui pretende che si creino costosissime commissioni parlamentari, pretende i massimi esperti di aviazione, chimica, fisica, metereologia.

Questo e’ ovvio: lui , che si dedica alle stronzate 24/7 , puo’ apparire in TV al semplice gettone di presenza, mentre un esperto, oltre ad essere piu’ costoso, ha anche altro da fare nella vita. Per esempio, andare al lavoro.

L’ a-disciplinarita’ del ciarlatano.

Se un ciarlatano vi parla di scie chimiche, e voi tirate in ballo un esperto di aereonautica, lui ribatte con la percentuale di bario. E allora vi serve un esperto di misurazioni chimiche dell’atmosfera. Se anche voi faceste notare che per mettere tutto quel bario in tutta quell’atmosfera non basta la produzione mondiale di bario, loro tiraranno in ballo numeri che la moltiplicano per mille. E allora voi dovrete portare in campo un esperto di mineralogia e di mercato delle commodities. Ma appena questo sara’ sputtanato, tirera’ fuori l’osmosi e la fusione nucleare che produce bario. Allora avrete bisogno di un fisico nucleare, il quale vi dira’ che il bario si usa nella fissione per i reattori ma non nella fusione. Allora – sempre la stessa persona – tirera’ in ballo Tesla e l’energia gratis, e vi tocchera’ portare in campo uno storico della scienza che conosca i lavori di tesla.

Ma a parlare di tutte queste materie e’ sempre e solo UNA persona. Questo significa che , mentre per essere smentito chiede SEMPRE il maggior esperto del mondo, il ciarlatano – senza essere esperto di nulla – spazia tranquillamente fra decine e decine di campi del sapere. Questo moltiplica a dismisura la quantita’ di costi che servono per il debunking.

L’asimmetria nei costi e’ evidente: avete bisogno di una intera squadra di esperti per debunkare un solo tizio che non e’ esperto in nessuno dei campi che cita. E lui saltera’ di palo in frasca di continuo, dalla fisica quantistica a tesla alla fisica atmosferica ai buchi neri alla neurologia, senza porsi alcun limite.

La spinta interiore.

perche’ queste scimmie battono sui tasti? Perche’ si convincono di essere spiate dagli alieni? Perche’ si comprano l’ “acqua diamante”? Perche’ credono nel complotto contro l’umanita’? Semplice. Perche’ la loro vita e’ andata a puttane.

Si tratta di quelli che si definiscono “underachiever”, persone la cui esistenza non ha concluso niente. Persone infelici di un’esistenza che non ha sbocchi di soddisfazione, frustrante, povera, vuota. Il motivo per il quale aderiscono a queste teorie, il motivo per il quale se ne fanno essi stessi portatori, e’ che se togliete il grande complotto, se togliete le multinazionali malvagie, se togliete gli alieni, le scie chimiche, il signoraggio, l’euro, questi poveretti non possono piu’ giustificare , prima di tutto con se’ stessi, il proprio fallimento, economico ed esistenziale.

Non possono giustificare la moglie fuggita con qualcuno se non con il complotto dei gay contro la famiglia, perche’ e’ l’unica scusa che non dice “sei un uomo da poco”. Non possono spiegare a se’ stessi il proprio fallimento economico se non con il grande ordine mondiale del Bildberg, perche’ altrimenti dovrebbero dire “perche’ non so fare niente per cui qualcuno mi pagherebbe”.

La forza che li spinge a credere in queste cose e’ la necessita’ di convivere col proprio fallimento.

La forza che li spinge a farsi apostoli di queste teorie e’ il desiderio di  fare in modo che gli altri credano alla stessa giustificazione che si danno loro.

Quindi non vi illudete: arriveranno sempre all’attacco. Non si fermeranno mai. Niente spinge un uomo in avanti quanto un fallimento alle spalle. Esaurirete le energie molto prima di loro.

Allora come fate con questi elementi?

Fate cosi’:Screenshot - 01.11.2014 - 21:14:34 ammettete tutto.

Si, voi siete membri di questa cosa delle scie chimiche. Gli mostrate pure la tessera. (se li avete in ufficio, bastano pochi euro per stamparsene una online). Voi siete parte del bildberg e siete dalla loro parte.

Perche’ volete dominare il mondo? Perche’ la classe politica e’ fatta di Gasparri. E che cazzo, e’ chiaro che se il grande complotto, della durata di migliaia di anni, condotto con intelligenza sovrumana, su decine di piani diversi e su scala globale, prendesse il posto di Gasparri, il mondo ne gioverebbe.

Perche’ volete che gli alieni invadano il mondo? Perche’ e’ ora che il genere umano si evolva e mediante innesti genetici diventi piu’ simile agli alieni.

Perche’ non volete che si sappia del motore ad energia gratis di schietti? Perche’ il metanodotto e’ un amico sincero. (R)(Daw). Dobbiamo apprezzare il metanodotto. Dobbiamo imparare ad AMARE il metanodotto, perche’ lui ci ama. Non vedi le bollicine di gioia quando ti avvicini?

Ammettetelo. Ditegli che il complotto fa bene a fare quel che fa. Che fanno bene a fare le schie chimiche.  Che il New World Order sara’ meraviglioso. E che il Bildberg sta lavorando per il bene del genere umano. Che siete parte del complotto gay contro la famiglia perche’ la famiglia e’ una cagata pazzesca.

CONFESSATE. VI HANNO SMASCHERATO.

Ma non dovete farlo per scherzo. Dovete farlo parlando seriamente. Dovete davvero difendervi da ogni accusa dicendo che il Complotto fa bene a fare cio’ che fa. Non dovete negare che lo faccia, dovete solo dire che fa bene a farlo. Che e’ giusto cosi’, e che voi date il vostro contributo come potete.

E’ il momento in cui si sgonfiano. Il momento in cui si rendono conto che  non possono piu’ rubarvi energia. Questo http://xkcd.com/386/ finisce. E loro non sanno come rispondere, perche’ dentro di loro sanno che sono palle, ma specialmente, di fronte alla domanda “ok, e’ tutto vero. E adesso che fai”? scoprono come la loro “lotta” non serva assolutamente a nulla, se non a giustificare i loro fallimenti personali.

E la montagna di merda si sgonfia.

e ne avete attorno e dovete levarveli di dosso, e’ la maniera migliore. Anche perche’, non appena si rendono conto di avere di fronte un vero rappresentante del Complotto , si rendono conto che hanno sempre dato per scontato che non ne avrebbero mai incontrato uno di persona.

E realizzeranno che non sanno cosa fare nel caso.

Ovvero, che stanno solo strillando al vento.

Uriel Fanelli, sabato 1 novembre 2014

Annunci

39 pensieri su “La teoria della montagna di merda.

  1. Vorrei commentare questo vecchio pezzo, innanzitutto alla faccia di chi dice che ora che possiamo commentare non lo stiamo facendo.
    sbagliato, lo stiamo facendo, ma magari non rientra tra le nostre priorità (per esempio, un matrimonio è più importante di un commento su un blog, aha, isn’t it?)

    Io condivido appieno la teoria della MdM. Davvero. Solo, mi sembra che l’autore dei post originali di questo specchio ne abbia prodotte intere catene montuose.

    Prendiamo un recente argomento (recente come post e come discussione nei commenti di questo blog): il fascismo di CONI e ISEF.

    1) L’autore ha sparato un’affermazione (visto che MSI aveva il 5%, avrà lottizzato qualcosa. Supponiamo ISEF e CONI? Ok, l’ipotesi si trasforma in tesi e diventa un fatto. Non ci sono dimostrazioni, non ci sono dati, non ci sono conferme. E’ stato detto, e tanto basta.

    2) Qualcuno (per esempio Achille, che uno stupido non è) fa elenco dei dirigenti CONI trovando che la stragrande maggioranza non ha legami col fascismo). questo basterebbe a smontare un post (se basi tutto su un paio di dichiarazioni arbitrarie che vengono dimostrate false, tutto il post cade).

    3) ERRORE DI ACHILLE: “per i dirigenti isef, è più difficile trovarli, cercateveli voi”, dove “voi” sono i sostenitori di una tesi arbitraria.

    4) ribaltamento della situazione dove Uriel e i suoi adepti, account fake, lacchè, seguaci,fedeli protestano contro le “sparate” di Achille che contesta una dichiarazione (infondata) senza portare fatti quando da che mondo e mondo il metodo scientifico (scienza, progresso, futuro, tecnicismo, competenza, uriellosità) richiede che chi dice una cosa la dimostri: l’onere della prova sta al proponente una tesi.

    5) Trolling sfrenato stile “ma chiariscimi questo punto della tua confutazione”, “completa questa frase”, “dammi dei link”, “portami altri fatti che a quelli non ci credo tanto”, “ci sono un tedesco, un italiano e un greco…”

    Peraltro questo processo si può applicare a un gran numero di post del Sommo Mutante.

    A corollario, vorrei anch efar notare il discorso sull’economicità della confutaizone.

    La teoria della MdM prevede:

    da un lato un tuttologo che (stra)parla di qualunque argomento emettendo sentenze prive di fatti a corredo (vi viene in mente qualcuno?). a volte i fatti ci sono, ma sono i nessi logici ad essere arbitrari.
    dall’altro lato un esercito di esperti che non solo dovrebbe confutare ogni singolo punto, ma dovrebbe anche trovare un accordo interno visto che la MdM, se è scritta bene, è trasversale.

    Ovviamente per questi accordi interni ci sono i forum, ma altrettanto ovviamente il salottino buono carino ed elitario era così moderato (da Uriel) che un accordo era impossibile (appena capisci che si sta costruendo una confutazione fondata basta cancellare qualche post, sbroccare, bannare e via, con metodi da ISEF? mmmhhh… no. Da CONI? mmmhhh… no. Da Uriel? ecco, sì.
    Quindi a questo punto agli esperti non resta che:

    mettersi d’accordo altrove, trovare una risposta congiunta, sperare che questa passi in qualche modo la moderazione e vedere che effetto fa

    oppure

    sticazzi.

    Ultimamente nel salottino prevaleva la seconda opzione, e quando il nostro, confidente che qualunque cosa dicesse sarebbe stato solo adulato, ha commesso l’errore di scrivere una stronzata in un campo estremamente ristretto, è arrivata una confutazione così plateale, dirompente, efficace e palese da costringerlo a:

    eliminare il forum
    eliminare il blog
    sparire dalla circolazione

    Peccato solo non abbia portato con sè i suoi fedeli dispersi e ora alla ricerca di un nuovo maestro jedi da idolatrare.

    PS: 3 o 4 troll su questo blog mi sono costati un’ora di scrittura (ok, facevo anche dell’altro ma tant’è). Questo è un fatto, è alla base della teoria MdM e quindi in questo caso la teoria MdM è confermata con metodo scientifico.

    Mi piace

    • Abbiamo stabilito che uriel ha prodotto “intere catene montuose” di merda, ora mi spieghi se/perché/come Il presidente della LND Belloli è protagonista di una gaffe sessista?
      Vuoi fare qualcosa di costruttivo?
      p.s. mi sei costato 2 minuti di scrittura dopo 2 litri di birra.

      Mi piace

      • “Se lo ha fatto”: dalle notizie comparse su tutti i giornali, direi di si.

        “Perchè lo ha fatto”: chiedilo a lui, ma la catena pseudologica “sessista -> fascista -> tutti fascisti” è un costrutto un po’ azzardato.

        “Come lo ha fatto”: secondo alcune fonti, parlando.

        Non era cosi difficile, da sobrio.

        Mi piace

        • <Perché lo ha fatto, chiedilo a lui

          ottimo sei un ottimo divulgatore complimenti. discussione molto costruttiva. 300 messaggi quando la tua conclusione era “chiedilo a lui”. ti saresti risparmiato la preziosa ora del tuo tempo. Ora scusa ma da sobrio faccio fatica ad abbassarmi al tuo livello. Addio.

          Mi piace

          • No no non te ne andare, ci tengo tantissimo che tu resti qui a commentare, la tua presenza mi rassicura!

            PS: io non sono un divulgatore, ma nemmeno Uriel lo è. A differenza sua, però, non costruisco castelli in aria venduti come certezze…

            Mi piace

            • C’è da dire però che a differenza di molti altri “spacciatori di verità” esistenti sui vari siti di informazione e disinformazione il nostro Uriel non ha mai venduto niente.
              Tranne quello che ha pubblicato di fantascientifico altre vendite non ce ne sono state, quindi si può benissimo dire che chi voleva stare dietro alle sue profezie lo ha fatto gratis, se si può definire privo di valore il tempo dedicato ad attività del genere.
              Lui certamente si è divertito a scrivere quello che più gli piaceva, se poi si sono divertiti anche i lettori…

              Mi piace

              • su questo nulla da dire, e anzi l’unico suo libro che ho letto (anno XIII) mi è piaciuto.

                Certo, Anno XIII è una storia di fantasia ed è gradevole per quel motivo.
                Gli ultimi suoi post su transumanesimo, H+ ecc sono un po’ una dichiarazione assiomatica che succederà quel che ha descritto nel libro, conditi di saccenza, inevitabilità e dogmatica certezza.

                Per carità, libero lui di scrivere quel che vuole, libero io di controbattere e contestare in questa sede (ove il padrone di casa permette e gradisce). Del resto, riguardo a Internet si è già espresso egregiamente Umberto Eco.

                Mi piace

                • Beh, se non lo diceva Umberto Eco non se ne accorgeva nessuno, eh… 🙂
                  Spezzando un’arancia a suo favore però bisogna dire che forse dalla sua montagnetta qualcosa di utile se n’è potuto cavare, cioè almeno la curiosità di andare a conoscere e approfondire seriamente i concetti che affrontava, anche se si andava a scoprire che aveva sostenuto una fesseria.

                  Liked by 1 persona

    • osservazioni appropriate: avanzare tesi senza fatti che la corroborino ma esigerlo dagli altri. e poi quando questi portano fatti a confutazione della tesi in esame, bannare… è come minimo anti-Popperiano 😉
      Cmq nei suoi post Uriel aveva gia avvertito su: ad es. la necessita di “un esercito di esperti che ecc.” per debunkare una certa tesi (tipo quella sulle scie chimiche), lasciare perdere errori di grammatica, ortografia e lessico perche scrivo in fretta, no le statistiche perche possono essere ad hoc (in particolare no a correlazioni che non rispettino qualche teorema della teoria della misura), che avrebbe bannato gli sbroc, ecc. insomma le sue strategie argomentative anche quando elusive o discutibili le ha chiaramente confessate. E se si hanno ragioni di fondo per non condividerle, beh o si lascia perdere il suo blog oppure si cerca di ragionare sui post di Uriel al netto di quelle strategie. Ed è quello che mi sforzo di fare. Se per esempio, prendete il suo post sul rapporto tra CONI/ISEF e fascismo per criticare le sue elusive strategie di argomentazione è come dare dell’avaro a zio Paperone che ne è pure orgoglioso (a che serve? per convincere quelli che credete essere dei troll di professione o per vocazione?), invece quando si ragiona sui fatti pro o contro di quella tesi (come hanno gia fatto Achille e Elem) credo ci sia qualcosa da imparare, perche ripeto anche se l’ipotesi uriellica sulla lottizzazione non sembra reggere, beh resta il fatto che il legame tra CONI e fascismo nel dopoguerra possa cmq sussistere e avere altre ragioni che sarebbe interessante esplorare con o senza Uriel.

      Liked by 1 persona

      • Alaki, non dici il falso, tuttavia:

        al netto dei suoi disclaime, esclusioni, metodi eccetera è come dire “presuppponendo che Uriel abbia ragione, allora Uriel ha ragione”
        zio paperone è avaro. se lui mi dice che ne è orgoglioso, oppure lo nega, resta il fatto che lo è, e non ho problemi a dirlo.
        la discussione sui fatti può essere interessante, anzi, lo è davvero (e impariamo tutti qualcosa che non sapevamo), tuttavia equivale, quando avviene come risposta a qualche dichiarazione, a spalare la montagna di merda di cui parla Uriel, montagna plausibile, ma comunque infondata (limitandosi al contenuto del suo post).

        Concordo che certi argomenti sarebbero interessanti da discutere con Uriel, se Uriel avesse la cortesia di manifestarsi. Io personalmente su qualche suo post ci discuterei, in ambiente neutro (no ban) e in modo assolutamente aperto.

        Mi piace

        • è come dire “presuppponendo che Uriel abbia ragione, allora Uriel ha ragione”
          Non seguo il tuo ragionamento. Non ho detto che Uriel a ragione (semmai ho ammesso il contratio “ripeto anche se l’ipotesi uriellica sulla lottizzazione non sembra reggere”, ecc.). Io trovo tuttavia i discorsi di Uriel molto interessanti per gli spunti e l’associazione di idee (sic!) al di la o meno del successo che ha nel difenderli, dei toni e della correttezza formale.
          Non so se avete mai letto Nietzsche (Uriel l’ha letto, e sospetto di brutto), beh anche lui avanza tesi indigeribili e controcorrente, e lo fa poi con risorse argomentative discutibili (pieno zeppo di fallacie). Nietszche pero intuisce problemi come pochi (e non parlo delle tesi piu gettonate dell’eterno ritorno, della volonta di potenza e della morte di Dio) e ha uno stile portentoso. Parlo di Nietzsche non a caso, credo che il paragone tra lui e Uriel sia tutt’altro che stravagante per quanto possa suonare esagerato.

          @Raphael: Uriel quei discorsi li li avrebbe bannati e ribannati e ribannati.. credimi ne parlo per esperienza 😛

          Mi piace

          • mi riferivo al tuo “si cerca di ragionare sui post di Uriel al netto di quelle strategie”, visto che, al netto delle sue strategie, puoi solo non leggere o acocndiscendere, infatti ai tempi del suo forum la discussione di solito era di due tipi:

            1) uriel sei un fgrande ci prendi sempre
            2) urtiel ti contesterei A, B e C – e io ti banno, troll farlocco umanista

            con alcuni amici che leggevano Uriel, abbiamo sempr eusato i suoi post come punto di partenza per toccare un argomento, che nel giro di due minuti prendeva vita propria ignorando ciò che ne aveva scritto Uriel (ed eranos pesso belle discussioni, anche quando c’erano forti divergenze)

            Mi piace

            • si effettivamente con Uriel sul suo blog, io non sono riuscito a parlarci. Per questo mi farebbe poter continuare a discutere quel che resta di interessane dei post di Uriel anche senza Uriel, come hai fatto tu, piu per imparare qualcosa che per fare il verso alla sua megalomania.

              Poi per fargli un altro complimento, Uriel ha una spiccata vena comica: il post su marchionne e i missili alla carbonara m’ha fatto scompisciare. Lo rileggo oggi e ancora ci rido su.

              Mi piace

  2. Beh Raphael se mi incoraggi cosi allora continuo 😉 Un altro tema sollevato da Uriel che trovo estremamente interessante riguarda lo statuto di scientificita della psicologia. Ora quando Uriel parla di psicologia e psichiatria (*) fa dei riferimenti a un insieme specificio di teorie psicodinamiche (cita Freud, Jung, Adler). E come qualcuno di voi probabilmente sapra Popper ha sollevato diverse perplessita sullo stato di scientificita della psicanalisi di Freud. Per cui di nuovo al netto dello stile sturmo e drango, sarebbe interessante capire quanto di nuovo e valido Uriel possa averci aggiunto (per dire, penso all’es. del gatto e della lampadina o al confronto USA-ITALIA sulla pazzia o sul concetto di guarigione), in particolare sul problema della predittibilita e della normalita nel comportamento umano.

    (*)
    https://nientestronzate.wordpress.com/levhp-ps/

    Mi piace

  3. Ciao a tutti, sono una farloccaumanista si tutto attaccato, ho scoperto da poco il blog, ma gli ho dovuto dedicare non poco tempo tra lettura dei commenti e gli intermezzi di risate copiose, in effetti è un bel antro maschile! Si confesso di essere una lettrice degli scritti di Uriel e vorrei approfittare dello spazio per ringraziarlo per avermi parlato tra l’altro di M-pesa, di sharing economy e di avermi fatto scoprire i Dimmu Borgir; al di là di tutto riusciva a darmi degli spunti e a farmi riflettere oltre che portare l’attenzione su fatti che mi aprivano mondi. Non è così comune trovare persone che hanno voglia di esprimere delle opinioni anche se rimasticate e capisco la paura del confronto, essere fuori dal coro non è facile, bisogna avere un coraggio non comune e riuscire sempre ad andare avanti, ma questo fa parte della vita e vale per tutti lo so, ma non tutti accettano la solitudine che ne consegue. Visto che ho introdotto una valutazione personale, vorrei anche profondermi in una ovvietà, bisogna sempre distinguere la persona dall’artista, che la persona reale dietro Uriel abbia dei problemi direi che possa spiegare il suo bisogno di esprimersi e di ricerca, che abbia dei grossi limiti direi che dimostra che è umano, mi fermo qui.
    Adesso che vi ho scoperto vedrò di seguirvi, siete troppo divertenti, ma spero soprattutto di trovare nei vostri commenti spunti nuovi di ricerca e di conoscenza oltre che ponti con la realtà, essendo farloccaumanista ne ho molto bisogno.

    Azzardo il commento: l’uomo ha il compito nella società di aprire nuovi orizzonti e di essere tramite della realtà, ponti di mondi.
    Grazie

    Mi piace

    • Benvenuta! Purtroppo credo che Uriel non ti leggerà, specialmente qui in seguito al suo esilio volontario e/o ennesimo cambiamento di pelle. Forse anche perché nientestronzate.wordpress.com e scemuf.wordpress.com sono parte del motivo della sua dipartita per la nostra non riverenza… ☺ cordialità

      Mi piace

  4. Tutto andava bene finché non ha detto euro. Mi scusi, lei é un massimo esperto di economia? Più che altro sull’economia mi sembra una scimmia.

    Mi piace

    • Beh, anche credere che l’euro sia causa dei mali del mondo (o dell’Italia) anziché una classe dirigente disonesta, stupida, miope o tutte e tre le cose, denota una certa propensione all’autoassoluzione.

      Se sostituisci “euro” con “alieni” cambia poco 🙂

      P.S.: La Teoria della Montagna di Merda originale è del 2008, anche se è diventata famosa nel 2010 quando Uriel la ripostò su Wolfstep.cc.

      Mi piace

      • L’euro fatto così in effetti è frutto di una italica classe dirigente disonesta stupida e miope. Infatti l’euro dà grandi vantaggi alla Germania ed innumerevoli svantaggi all’italiano stato. Ma appunto stupidamente od in malafede i politici italiani non lo hanno visto e capito o non l’hanno voluto vedere o capire. I politici tedeschi pur vedendolo han fatto l’interesse a medio termine dei tedeschi e dal loro punto di vista han fatto bene. Mica possiamo pretendere autolesionismo. Questa è perlomeno l’opinione che mi son formato leggendo qui e là ma in particolare da scenarieconomici.it ; se lo conosci mi piacerebbe sapere l’opinione che ne hai o se puoi suggerirmi siti che parlano di economia in modo intelligente

        Mi piace

    • Già. Cordialità. Questo sito esiste perché nel mio blog (buseca.wordpress.com) ho commentato qualche pezzo di Uriel che lui nel tempo ha cancellato cosicché dei miei commenti non si capiva granché.
      Siccome in tanti mi hanno scritto di voler rileggere i pezzi che aveva cancellato mi sono imbarcato in questa missione, assieme a jonsnow ed altri. Niente agiografie o strani culti. ☺

      Mi piace

  5. Ho come l’impressione che i miei commenti di qualche settimana fa siano stati cancellati…

    sono io che non li vedo oppure a qualcuno danno fastidio opinioni altrui ?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...