La narrazione

E’ impressionante leggere giornali tedeschi ed italiani , in questi giorni. La differenza tra l’isteria dei giornali italiani e il soddisfatto distacco dei giornali tedeschi e’ cosi’ abissale da farmi chiedere se viviamo sullo stesso pianeta. Percettivamente parlando, ho paura di no.

L’errore di Tsipras e’ stato quello di credere che davvero la Merkel e i paesi del nord europa avrebbero fatto di tutto per tenere la Grecia nell’euro. La verita’ e’ che le cose stanno esattamente al contrario. La Germania e gli altri paesi nordici sanno bene che i paesi scandinavi non entreranno nell’Euro sino a quando avranno paura di dover sacrificare il proprio benessere per mantenere parassiti del sud europa.

Essi vorrebbero partecipare, ma ogni volta che se ne discute, salta sempre fuori qualcuno che dice “e cosi’ rinuncerete alla vostra pensione per pagare la pensione ai greci?” La verita’ e’ che tutti i paesi nordeuropei che si trovano nell’area dell’euro scambierebbero benissimo la Grecia , la Spagna e il Portogallo con Norvegia, Danimarca ed altri.

Il sogno dell’ Euro a due velocita’ e’ nella mente di Schäuble , e non se ne andra’ facilmente. Non se ne andra’ per nulla. Anzi, sta venendo realizzato.

Se Tsipras avesse osservato di piu’ il suo “nemico” avrebbe saputo che la Merkel non puo’, nemmeno se vuole, dare un euro ai greci. Ne’ come moneta, ne’ come tempo, che (in termini di interessi) e’ sempre moneta. Il suo stesso partito la sfiducerebbe. Gabriel, il ministro della SPD, sa bene che nemmeno il suo partito sarebbe cosi’ compatto.

Davvero Tsipras si aspettava che la Merkel avrebbe rischiato il cancellierato ed il governo per salvare il suo viziato culetto? A quanto pare si’. Il provinciale, del resto, vede sempre lo straniero come un alveare, con l’ape regina e tutti che obbediscono. I greci hanno ripetuto cosi’ tanto a se stessi di essere una democrazia, che alla fine credono di essere l’unica in Europa. Sfortunatamente, non e’ cosi’.

La Merkel, da furbona, ha trovato altro da fare durante il momento della crisi, per non venire associata alla crisi stessa. Se non fosse stata la Regina , sarebbe stato Renzi, Putin, la Cina. Ma non avrebbe messo la firma.

Adesso Tsipras si illude che, vincendo il si, tutti si siedano al tavolo ricominciando come prima. Non succedera’. E’ ancora vero che la Merkel non ha alcuna chance di spuntare soldi dal Bundestag, per cui si sentiranno dire che “non ci sono le condizioni giuridiche”. Il che e’ tecnicamente vero, dal momento che non puoi prolungare un programma scaduto. Occorrerebbe un nuovo programma, ma difficilmente Tsipras potra’ proporne uno: non e’ piu’ credibile.

Se i greci voteranno no, semplicemente se ne andranno dall’ Euro, secondo i piani di Schäuble. Se i greci voteranno si, Tsipras non sara’ credibile perche’ sara’ politicamente troppo debole e il suo partito sara’ spaccato. In ogni caso, il Grexit e’ gia’ avvenuto.

Il resto e’ _narrazione_ .

La narrazione dice che l’ Europa vuola la grecia nell’ Euro. Ma in realta’ le nazioni del nord Europa vogliono cacciare i greci per stroncare le obiezioni dei paesi scandinavi e dei polacchi all’idea di entrarvi.

La narrazione dice che se esce la Grecia allora gli speculatori attaccheranno Italia, Spagna o Portogallo. La realta’ e’ che attaccheranno la Francia, ove la Le Pen non aspetta altro e il governo e’ fatto da un branco di inetti ciarlatani pseudosocialisti.

La narrazione racconta che se i greci votassero si al referendum le porte sarebbero aperte. Basta leggere giornali tedeschi per capire che non sara’ cosi’. Il piu’ tenero e’ l’ Handelsblatt, che dice “illusioni”.

Ma ci sono altre parti della narrazione che i greci non hanno colto. Votare per l’uscita dall’euro o meno e’ ridicolo ed inutile. Quando una nazione e’ al collasso, la moneta locale serve solo allo stato. Come fu dopo il crollo del muro in Polonia, RUssia, Romania, dove si usavano marchi e dollari per l’economia reale, e le monete locali per l’economia statale. Cosi’ pensioni e stipendi dei dipendenti statali erano pagati in moneta locale. L’economia reale, quella che scambia servizi e merci, invece usava monete forti.

La narrazione dice che nel caso la grecia tornasse alla Dracma, le banche europee ne farebbero riserva per gli scambi. Ma dal momento che la Grecia, formalmente, rimarrebbe nell’euro, **non lo faranno**.  La Dracma rimarra’ una moneta interna per lo stato, e l’ Euro la moneta del turismo e dell’economia reale.

Nel progetto nordeuropeo di euro a due velocita’, questo si chiama “adozione parziale”. Lo stato lavora con la moneta locale, e cavoli suoi se lo stipendio dei suoi dipendenti, o le sue pensioni, si svalutano insieme alla moneta. L’economia reale , che compete e vende sui mercati, usa l’ Euro. La BCE non fa riserva delle monete interne perche’ sul piano giuridico uscire dall’ Euro e’ impossibile, e solo i paesi con i conti a posto riescono a sostenere l’ Euro anche come moneta statale.

A queste condizioni, ovvero a condizione di non pagare per gli stati disastrati, paesi come Polonia, Norvegia ed altri sarebbero disposti ad entrare nell’ Euro. L’obiezione di questi paesi e’ stata “noi non andremo a mantenere le nefandezze dei governi x,y,z”.

Come sara’ la narrazione nei prossimi mesi?

Tutti diranno di essere affranti e di volere che la Grecia ritorni a casa. La Grecia sara’ lasciata al suo destino, ma formalmente non uscira’ dall’euro, il che permette alla BCE di non fare riserva di dracme. E cosi’ il governo stampera’ dracme per i pensionati e i dipendenti pubblici , che perderanno potere di acquisto ogni volta che la dracma svaluta. Il turismo e l’agricoltura, gli unici due settori greci che scambiano, lavoreranno in Euro (e pagheranno le tasse in dracme). La narrazione raccontera’ di offerte in extremis e tutto quello che serve per addossare la colpa su Tsipras. Ma in realta’, si brinda a Berlino.

La narrazione dira’ che Portogallo e Spagna e Italia saranno attaccati, ma a subire l’attacco, se ci sara’ un attacco,  sara’ la Francia. Forse non ci sara’, ma questo avverra’ se, dopo il Semi-Grexit, arrivera’ da Berlino la proposta di una serie di riforme finanziarie e di bilancio.

Il problema e’ che tutta questa storia e’ scritta da tempo. Per chi e’ gia’ capace oggi di vederne la conclusione, non c’e’ nulla di sorprendente, e nessun motivo di panico.

A produrre il panico non e’ la realta’. L’economia greca e’ gia’ decotta da anni. Gli investimenti in Grecia sono praticamente inesistenti. Rendere ufficiale questa cosa non cambia nulla. Le borse non stanno reagendo alla realta’, ma alla narrazione.

La narrazione dira’che ufficialmente la Grecia rimane in UE e dentro l’euro, in pratica il governo greco stampera’ dracme che usera’ solo per le pensioni e gli stipendi dei dipendenti. I tagli a pensioni e stipendi non si chiameranno “tagli”, ma “svalutazione”.

La narrazione dira’ che per evitare altri Grexit e’ necessario introdurre nuove riforme e dotare il parlamento europeo di un suo bilancio. La verita’ e’ che il Grexit e’ condizione _sine qua non_ per fare queste riforme, senza trasformare il bilencio europeo in una nuova Cassa del Mezzogiorno. L’ Europa puo’ nascere, ma solo liberandosi delle zavorre, o solo incistandole in una zona cuscinetto. E’ l’euro a due velocita’, e lo stanno costruendo sotto gli occhi di tutti. La narrazione ha il potere fantastico di nascondere le verita’ piu’ evidenti.

La narrazione ha anche raccontato che Tsipras andra’ dai russi o dai cinesi. Non lo fara’. E non tanto perche’ cinesi e russi non siano disponibili. Non lo fara’ perche’ con russi e cinesi i contratti sono contratti, i referendum sono carta straccia, e per molto meno di quello che ha fatto Tsipras ti trovi i carri armati sotto casa. Se fai un debito e non lo paghi alla UE, rischi una saga di meeting a Bruxelles. Se fai un debito e non lo paghi con Putin, sei morto. Raffreddore moscovita, polonio, whatever. Tsipras sa benissimo che puo’ permettersi certe scenate solo con la UE. Non andra’ certo a fare debiti con gente che **uccide** gli insolventi.

Nelle prossime settimane, ci saranno due storie in parallelo.

La narrazione e la storia reale.

Per chi e’ interessato alla storia reale, come me, la narrazione e’ semplice folklore.

Per tutti gli altri, e’ motivo di polemica. Il brutto di vedere i fatti e riconoscere la narrazione
come tale e’ che il gusto di dire “l’avevo detto” non compensa la fatica che serve a togliere la narrazione
dalla testa dei peones.

Del resto, se le pecore accettano la pastorizia, e’ perche’ la narrazione racconta di terribili lupi pronti
a mangiarle se fuggono dal gregge. Ha funzionato persino quando i lupi erano praticamente estinti.

Quindi funzionera’ sempre.

Annunci

89 pensieri su “La narrazione

  1. Aha. Il distacco dei giornali tedeschi.

    http://www.welt.de/wirtschaft/article143323255/Die-Drohungen-des-Draufgaengers-sind-nur-heisse-Luft.html
    “Le minacce di uno spericolato sono solo aria fritta”
    http://www.welt.de/wirtschaft/article143217107/Merkel-weiss-nichts-von-neuem-Angebot-an-Athen.html
    “La Merkel non sa nulla del nuovo programma di Atene”
    http://www.welt.de/finanzen/article143296493/So-viel-Geld-steht-fuer-Europa-auf-dem-Spiel.html
    “Tanto denaro è in gioco per l’Europa”.
    In particolare, 91 miliardi di euro sono in gioco per la Germania.

    http://www.spiegel.de/politik/deutschland/drohender-grexit-was-merkel-griechenland-angeboten-hat-a-1041245.html
    “La Merkel ai greci ha offerto tutto”
    http://www.spiegel.de/wirtschaft/soziales/newsblog-griechenland-krise-a-1041207.html
    “Varoufakis: la Grecia non pagherà”.
    http://www.spiegel.de/politik/ausland/griechenland-wer-ist-schuld-an-der-krise-das-sagen-die-medien-a-1041325.html
    “Di chi è colpa la crisi greca?”

    Notare quanto distacco da parte dei giornali tedeschi.

    Mi piace

  2. La Germania e gli altri paesi nordici sanno bene che i paesi scandinavi non entreranno nell’Euro sino a quando avranno paura di dover sacrificare il proprio benessere per mantenere parassiti del sud europa.

    Il benessere di un criptonazista che rinnega il suo paese. Tant’è.

    Essi vorrebbero partecipare, ma ogni volta che se ne discute, salta sempre fuori qualcuno che dice “e cosi’ rinuncerete alla vostra pensione per pagare la pensione ai greci?” La verita’ e’ che tutti i paesi nordeuropei che si trovano nell’area dell’euro scambierebbero benissimo la Grecia , la Spagna e il Portogallo con Norvegia, Danimarca ed altri.

    Anche io scambierei volentieri la Norvegia e la Danimarca con la Grecia, la Spagna e il Portogallo. Punti di vista.

    Il sogno dell’ Euro a due velocita’ e’ nella mente di Schäuble , e non se ne andra’ facilmente. Non se ne andra’ per nulla. Anzi, sta venendo realizzato.

    Sìsì, infatti. Juncker: “Votate sì al referendum”. Merkel “Se fallisce l’euro, fallisce l’Europa”.
    Schauble: “No a referendum non implica uscita dall’Euro”.
    Vorrei conoscere lo spacciatore di Uriel.

    Adesso Tsipras si illude che, vincendo il si, tutti si siedano al tavolo ricominciando come prima. Non succedera’.

    Ok, lunedì sarò pronto per una sonora pernacchia. Perchè la Germania non vuole assolutamente la Grecia fuori dall’Euro. Perchè dal punto di vista politico si crea un precedente, si dice chiaramente che l’euro non è irreversibile. E anche se per assurdo la volesse fuori, non può farsela sfuggire perchè Obama ha detto esplicitamente che la Grecia deve rimanere nell’euro. E poichè la Germania è il cagnolino degli USA…

    Se i greci voteranno no, semplicemente se ne andranno dall’ Euro, secondo i piani di Schäuble. Se i greci voteranno si, Tsipras non sara’ credibile perche’ sara’ politicamente troppo debole e il suo partito sara’ spaccato. In ogni caso, il Grexit e’ gia’ avvenuto.

    La presunzione di Uriel di sapere cosa passa nella mente di Schauble oggi è divertente. Ma è un tratto tipico del provinciale ferrarese. Quello che il tecnico competente dà per scontato è che Tsipras non abbia una strategia. Io non so cosa passi nella mente di Tsipras, ma se ha voluto prendere una settimana di tempo è perchè ha in mente qualcosa. Vorrei avere i poteri paranormali di Uriel per capire cosa, ma non lo so. Lo posso intuire, ma potrei sbagliarmi.

    Ma in realta’ le nazioni del nord Europa vogliono cacciare i greci per stroncare le obiezioni dei paesi scandinavi e dei polacchi all’idea di entrarvi.

    Matte risate.

    La narrazione dice che se esce la Grecia allora gli speculatori attaccheranno Italia, Spagna o Portogallo. La realta’ e’ che attaccheranno la Francia, ove la Le Pen non aspetta altro e il governo e’ fatto da un branco di inetti ciarlatani pseudosocialisti.

    Matte risate al quadrato.

    Quando una nazione e’ al collasso, la moneta locale serve solo allo stato. Come fu dopo il crollo del muro in Polonia, RUssia, Romania, dove si usavano marchi e dollari per l’economia reale, e le monete locali per l’economia statale. Cosi’ pensioni e stipendi dei dipendenti statali erano pagati in moneta locale. L’economia reale, quella che scambia servizi e merci, invece usava monete forti.

    I dollari in Russia giravano già negli anni 80, PRIMA del crollo del muro. In Romania idem. Forse Uriel non sa (o finge di non sapere) che i paesi periferici furono i primi a crollare (DDR, Romania) e furono proprio i paesi che avevano un alto debito estero. Com’è il caso della Grecia. Confondere le cause con le conseguenze è un tantino ridicolo per un laureato in matematica, isn’t it?

    La BCE non fa riserva delle monete interne perche’ sul piano giuridico uscire dall’ Euro e’ impossibile, e solo i paesi con i conti a posto riescono a sostenere l’ Euro anche come moneta statale.

    Palle. Ai sensi dell’articolo 50 del trattato sull’Unione europea: “Ogni Stato membro può decidere di recedere dall’Unione conformemente alle proprie norme costituzionali”. Uscendo dall’Unione si esce anche dall’Euro, è automatico.

    A queste condizioni, ovvero a condizione di non pagare per gli stati disastrati, paesi come Polonia, Norvegia ed altri sarebbero disposti ad entrare nell’ Euro. L’obiezione di questi paesi e’ stata “noi non andremo a mantenere le nefandezze dei governi x,y,z”.

    Altra invenzione del criptonazista ferrarese e dunque aria fritta. La Polonia non vuole entrare nell’Euro perchè vorrebbe bypassare ERM II.

    La narrazione raccontera’ di offerte in extremis e tutto quello che serve per addossare la colpa su Tsipras. Ma in realta’, si brinda a Berlino.

    Si brinda perdendo 91 miliardi di euro, creando un precedente di un Paese che esce dalla Zona Euro, dicendo chiaramente al mondo finanziario che l’Euro non è irrreversibile e quindi mostrando che l’Euro non è nient’altro che una costruzione politica farlocca che può crollare domani.
    Se Atene piange, Sparta non ride. Ma cosa ci si può aspettare da un tecnico?

    Il problema e’ che tutta questa storia e’ scritta da tempo. Per chi e’ gia’ capace oggi di vederne la conclusione, non c’e’ nulla di sorprendente, e nessun motivo di panico.

    Mi mancava il complotto.

    in pratica il governo greco stampera’ dracme che usera’ solo per le pensioni e gli stipendi dei dipendenti. I tagli a pensioni e stipendi non si chiameranno “tagli”, ma “svalutazione”.

    E la profezia farlocca.

    Mi piace

    • Ok, lunedì sarò pronto per una sonora pernacchia. Perchè la Germania non vuole assolutamente la Grecia fuori dall’Euro.

      farai la pernacchia perchè lunedi la narrazione ufficiale ti darà ragione? lol

      ma ti rendi conto che stai replicando usando la narrazione ufficiale, proprio quella che lui sostiene essere finzione, come argomento?

      stoico achille, sei nel loop!

      I dollari in Russia giravano già negli anni 80, PRIMA del crollo del muro.

      si ma non c’erano mercati globali, ne finanza globale. forse non lo sai, ma il patto di varsavia era autarchico.

      etc..etc..

      Mi piace

      • forse non lo sai, ma il patto di varsavia era autarchico.

        Ok, non conosci nè il significato della parola “autarchia” e nè la storia.

        Mi piace

        • ascolta, non cambia nulla se diventi patetico. è evidente che ti sfugge il significato di ciò che il fanelli ha scritto sull’uso della moneta forte.

          e tutto il tuo post sopra è un patetica schiumata di frustrazione

          (un matematico che finisce nel loop deve essere mooolto frustrato 🙂

          niete di personale, amico!

          Mi piace

            • non ho affatto cambiato discorso. il patto di varsavia non commerciava nè con l’asia, nè con l’africa, nè nord nè sud america. nemmeno con l’australia. tranne qualche staterello comunista, tipo cuba.

              per ovvie ragioni, no? forse tu non lo sapevi.

              dopo il crollo del muro, i paesi dell’est europa sono entrati nel mercato obbligazionario(oltre che quello del commercio internazionale), il che voleva dire debito denominato in valuta forte( marchi, dollari). e qui che lui inserisce il discorso della valuta forte. quindi la tua osservazione è senza senso, pura frustrazione.

              se non capisci le cose che commenti, percè le commenti? 🙂

              Mi piace

              • non ho affatto cambiato discorso. il patto di varsavia non commerciava nè con l’asia, nè con l’africa, nè nord nè sud america. nemmeno con l’australia.

                Innanzitutto la devo difficile che il patto di Varsavia, cioè un alleanza militare, possa commerciare. Ma forse quando il tuo insegnante delle scuole medie ti spiegava l’analisi logica leggevi il blog di Uriel.
                Ma supponiamo un attimo per assurdo che tu abbia un cervello e che quindi intendessi che i Paesi del patto di Varsavia NON commerciavano con paesi che non erano del Patto. Benissimo, questo è falso.
                Innanzitutto ti consiglio di leggere il link che ti ha incollato Uno fra tanti. Nel caso tu non l’abbia fatto, spendo giusto 5 minuti per ripetere, come si fa con i diversamente intelligenti (categoria della quale cui tu ti fregi di appartenere), prendendo un paese a caso del Patto.

                Prendiamo la Republica Socialistă România. Ora, capita che questa simpatica Repubblica Socialista si fosse staccata dalle direttive di Mosca e infatti Ceausescu manteneva buone relazioni con gli Stati Uniti e il mondo occidentale. Ma vediamo con chi commerciavano i romeni.

                1) Stati Uniti. La relazioni commerciali con gli Stati Uniti risalgono agli anni 60, (quando c’era ancora Gheorghe Dej). L’USAID, l’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale, mise a disposizione della Romania oltre 620 milioni di dollari.
                Puoi controllare qui: evz.ro/detalii/stiri/cati-bani-au-adus-americanii-in-romania-dupa-1960-932504.html

                Con questi soldi i romeni realizzarono diversi progetti e diverse riforme. I fondi vennero utilizzati in gran parte per l’acquisto di attrezzature e di servizi di formazione militari necessari per migliorare le capacità di difesa della Romania.

                2) Grecia. Il 15/12/1970, la Romania fece un accordo commerciale con la Grecia. Qui trovi l’accordo:

                lege5.ro/Gratuit/gu4tcmzt/acordul-pe-termen-lung-referitor-la-schimburile-comerciale-dintre-republica-socialista-romania-si-regatul-greciei-din-15121970-

                Cosa si dice in questo accordo? Si stabiliscono delle relazioni commerciali di 5 anni, ma la parte interessante arriva qui:

                LISTA A:
                Merci da esportare in Grecia

                E cosa ci leggi? Che la Romania avrebbe esportato in Grecia legno e prodotti finiti, pannelli di fibre, barili, trattori e macchine agricole, macchinari per costruzioni stradali etc.

                3) Francia. Il 9/01/1970, la Romania fece un accordo commerciale anche con la Francia. Qui trovi l’accordo:

                lege5.ro/Gratuit/gu4tcmju/acordul-intre-republica-socialista-romania-si-republica-franceza-privind-schimburile-si-cooperarea-economica-pe-perioada-1970-1974-din-09011970

                Cosa dice l’art. 2 dell’accordo? Questo:

                “Al fine di raggiungere gli obiettivi fondamentali di cui al primo articolo di questo accordo, i governi firmatari devono adottare le misure necessarie per la delibera delle autorizzazioni per l’importazione e l’esportazione dei beni compresi nelle tabelle A, B e B 1 stabilite nel protocollo relativo al commercio dell’anno 1970”.

                Qui trovi tutte le merci che i romeni esportavano in Francia:

                lege5.ro/Gratuit/gu4tanjq/protocolul-intre-republica-socialista-romania-si-republica-franceza-privind-schimburile-pentru-anul-1970-din-09011970?pid=&d=1970-05-20

                Ora, caro imbecille, si dà il caso che io quel mondo lo conosco bene per motivi personali che non mi va di spiegare a un essere abietto come te. E non perchè mia moglie ha detto una tesi sulla letteratura russa, come il tuo generale criptonazista che ha chiuso il blog giusto due giorni fa dopo essere stato nuovamente perculato.
                Generale che ti ha lasciato in balia di te stesso, palesando la tua naturale inclinazione: carne da cannone.

                Mi piace

                • si vabbè quante storie, idiota . se non fossi un analfabeta funzionale (altro che matematico) avresti capito che non essendo state queste bazzecole nè strutturali nè sistemiche(te lo dice pure wiki, imbecille. ah già sei funzionalmente analfabeta quindi dovrebbe esserci scritto letteralmente) la valuta convertibile per quelle economie non aveva la rilevanza che ha avuto dopo l’ingresso nell’economia del mercato e dunque nel mercato del debito. lo capisci questo semplice conceto imbecille?

                  ma che te lo spiego a fare che sei ritardato con gravi problemi narcisistici. ma per forza ti ha bannato, a forza di fargli la punta al cazzo con la penna rossa ogni volta solo perche sei complessato….vai a cagare va…

                  Mi piace

                    • io si. ma se un pezzo di merda ritardato mi insulta, io gli rispondo per le rime e lo prendo pure a calci in culo.

                      Mi piace

                    • rispondo qua, dev’esserci qualche bug. no, guarda, sei in gamba perchè evidentemente hai le palle quadrate a pubblicare anche insulti, e non ti fai ammaliare dall’idea di creare un bloghetto da sfigati intellettualoidi segaioli per curare la tua autostima, però falla finita di vedere dapertutto il fanelli, che questo non depone a favore dell’intelligenza, ma di qualche patologia….

                      rischi di somigliare a quell’altro disturbato di allegroqualcosa, che fa finta di pubblicare tutti i post. pure quello crede di vedere il fanelli dappertutto.. ma quello sta male davvero mi sa.

                      Mi piace

                    • Visualizzare la scena di un Raphael trippochiappone peloso e sudato, benchè in linea coi gusti/canoni estetici dell’autore originale, NON sta aiutando la mia digestione. 😦

                      Sapevatelo.

                      Liked by 1 persona

                    • Dai… Nonostante un BMI di 32 non sono così trippochiappone. Devo ringraziare una costituzione robusta e delle ossa grosse e robuste. Da boscaiolo… Chi ha visto “Cappuccetto Rosso e gli insoliti sospetti” può capirmi… ☺

                      Mi piace

                  • Cara cavia umana,

                    visto che ti affanni tanto per leggere i miei commenti, per capirli e per ribattere compiendo lo stesso sforzo intellettuale che utilizzi per allacciarti le scarpe, ti ripeto che NON sono mai stato bannato. Questo perchè non ho mai perso tempo ad iscrivermi al forum del tuo guru.
                    Questo perchè avrei trattato il tuo guru idiota, criptonazista e complessato per non essersi mai laureato come tratto i detriti umani, cioè quelli come te.

                    Ora che lo sai, vai a giocare a tennis in autostrada. Lo devi a tua madre che ha partorito una larva.

                    Mi piace

                    • senti psicopatico del cazzo, non c’è nulla da capire nei tuoi stupidi sproloqui, perchè mancano proprio di concetto. sei un idiota nozionista segaiolo avvezzo al loop. e dovresti pure fare un corso di psicologia infantile per evitare di fare queste figure patologiche evidenti: E’ OVVIO che ti rode di essere stato bannato. sei un pazzo stalker ossessionato dal fanelli, è una cosa evidente.

                      Mi piace

                    • Per curiosità… Killerclown tu eri sul suo forum?
                      Sei stato bannato, te ne sei andato spontaneamente o sei rimasto orfano? Nel caso chi eri, se ti va di dirlo?

                      Mi piace

                    • mi tocca utilizzare questo emerito cazzone nozionista(mia nonna matematica) che utilizza pure gli isulti tribali per darsi forza (la mamma.lol! l’attributo alfa del maschio ritardato italoide!!) perchè non visualizzo la risposta, per rispondere a uno fra tanti.

                      mai iscritto. diciamo un orfano, se la vuoi mettere così. anzi no, mi dispiace davvero che non scriva più.

                      Mi piace

                    • ehi, capo, c’è qualcosa che non funziona qui. io clicco sul “rispondi” a questo cazzone, però la risposta compare correttamente sotto “uno fra tanti”

                      Mi piace

  3. se vogliamo aprire una discussione sulla trattativa Tsipras-UE, questo post di Uriel calza a pennello:

    Io non sono convinto che il nord europa non voglia Grecia, Spagna, Portogallo fuori dall’europa. Un pò perchè cadrebbe l’idea stessa di UE, un pò perchè sono paesi che contribuiscono al benessere europeo nel suo insieme, e qui mi in disaccordo con Uriel: anche negli States ci sono countries più o meno ricchi, non per questo l’Alabama non fa parte degli USA.
    Senza considerare che politicamente parlando, stando a ciò che dice Uriel, l’UE dovrebbe essere formata senza Francia-Italia-Inghilterra, impossibile! L’Italia amministrata con un minimo di ritegno potrebbe benissimo essere la seconda economia europea a mani basse, e le nostre competenze sono richieste da tutta europa in ogni settore, anche e sopratutto politico.

    Detto questo,breve commento sulla trattativa tsipras-UE: Tsipras è un babbeo. Qui do ragione a Uriel. Tsipras credeva davvero di poter strappare condizioni migliori di Samaras, quando invece le condizioni che aveva strappato Samaras erano davvero ottime, sopratutto considerando che la Grecia si trova in questa situazione per via di un modelo economico interno che non è competitivo oggi e per un sistema di welfare sociale altamento inequitario e sbilanciato. Tsipras,invece di essere umile e capire il problema, ha provato a tirare la corda, ha provato a giocare sull’onda emotiva della paura di un nuovo nazional-fascsmo, ha provato a sfruttare il dibattito interno europeo dell’unione monetaria a suo vantaggio, entrando nelle dialettiche che indeboliscono l’unione europea, dimenticando una cosa importante: che quando sei debitore, i creditori hanno il coltello dalla parte del manico, non fosse altro perchè la Grecia tra qualche mese nn avrà i soldi nemmeno per pagare i suoi statali.

    Mi piace

    • Sul fatto che il coltello dalla parte dle manico lo abbia il creditore non sono d’accordo.

      tu presti soldi, e le garanzie sono:
      – promesse (possibile fuffa)
      – interessi (cioè, a garanzia che mi ridarai i soldi, mi dici che mi ridarai più soldi… lol)

      Assumendo che la situazione Greca sia disastrata come la stampa ci dice (non ho voglia di spulciarmi il bilancio greco voce per voce…) le ipotesi sono due.

      La Grecia restituisce il debito, o almeno la parte che riesce a restituire, sperando che compensi almeno gli interessi, collassando come sistema-paese. La Germania* è soddisfatta e la Grecia è allo sbando.
      La Grecia non paga. La Germania* non è soddisfatta, si prende la sua bella fregatura, isola politicamente ed economicamente la Grecia, che da sola probabilmente collasserà.

      In entrambi i casi la Grecia collassa, ma nel caso 1 sotto le tasse schiaccianti, nel caso 2 per le “inique sanzioni” (cit.) Un politico greco, sapendo che tanto il paese è spacciato, andrebbe probabilmente sulla 2.

      La Germania* non recupererà il credito (caso 2) o ne recupererà pochissimo (caso 1).
      Un “caso 3” (la Germania* invade la Grecia) non è ragionevole, sia perchè misura spropositata (non credo che l’ONU lo accetterebbe…) sia perchè o ti porti via il Partenone, oppure anche annettersi tutto o parte del territorio richiederebbe ALTRI soldi per renderlo redditizio. Si tratterebbe di un investimento a mooolto lungo termine.

      Verrebbe anche da augurarsi che dopo due batoste mondiali la Germania abbia capito che non risolvi un problema, incluso il non ancora pienamente compiuto destino di leader d’Europa, con la guerra. Questo ovviamente non significa che abbiano smesso di provarci, inffatti ci stanno provando con altri mezzi:
      “il ricatto creditizio è solo la prosecuzione dell’invasione del 1941 con altri mezzi” (Otto vin Bismarck se fosse ancora vivo)

      Per assurdo che possa sembrare (poi tanto assurdo non è, ma lasciamo stare) la Germania avrebbe fatto più bella figura con un ragionamento tipo “in memoria della cancellazioen del debito di guerra fatta a noi, siamo disposti a cancellare il debito vostro”. E poi basta prestiti se non sono sicuro che li ripaghi. Ma in questo caso, sapendo che non rivedrai i soldi, fai una figura molto migliore se la cosa sembra una tua scelta e non una fregatura (con tutte le difficoltà di spiegarlo all’elettore tedesco).

      Dove c’è (*) sostituire “Germania” con qualunque altro paese. Dico “Germania” perchè è il paese che più si è speso su una linea di rigore (fallimentare) e che politicamente ha più da perdere se non recupererà il suo credito (e non lo recupererà).

      Mi piace

    • Gli USA sono una federazione. L’ultima volta che qualcuno dei membri ha provato a spiegare che non era d’accordo con il modello economico e di sviluppo si sono sparati addosso lasciando qualche milionata di morti. Mi pare chiaro perché non c’entri nulla con un unione commerciale e valutaria (EU).

      Mi piace

  4. I due pezzi recenti erano nella cartella Moleskine del sito, ora non più pubblica. Comunque se questo è il tenore dei nuovi articoli per me non è una grossa perdita.

    Mi piace

  5. Pare che alla fine sia stato raggiunto un accordo.

    In ogni caso, il Grexit e’ gia’ avvenuto.

    Solo nei tuoi sogni, figliolo.

    Adesso sappiamo chi è che stava facendo solo della “narrazione”.

    Mi piace

    • madonna. il grexit avverrà, ma lo volete capire o no. questo è solo l’ennesimo calcio al barattolo. ma proprio qui andate a scassargliele dove ha ragione al 100%.

      Mi piace

      • Keynes diceva “Sul lungo termine siamo tutti morti”. Fare previsioni senza una data precisa non costa nulla. Se dici che c’è il grexit devi specificare quando. Altrimenti son bravi tutti.

        Mi piace

        • che cosa vuol dire? è stupido, a meno che tu non abbia a che fare con le borse. ma non mi pare, non essendo tu un matematico.

          e lo stai dimostrando per l’ennesima volta non capendo il problema:

          se dico che il grexit avverrà tra due anni e poi non succede, avrò torto. ma se succede dopo tre, avrò ragione. senza cambiare opinione. capisci ora perchè è stupido dare date in questo contesto?

          (eh, lo so, non puoi, perchè non sai pensare)

          Mi piace

          • Vai al casinò, alla roulette, e punta tutto sul rosso. Se esce il rosso, non al tiro per cui giocavi, ma a quello dopo, non è che tipagano lo stesso perchè hai sbagliato solo di qualche minuto.

            Previsioni senza data le fa chiunque, sai che intelligenza ci vuole… e s enon si avvernao basta dire “aspetta, aspetta”. Saremo tutti nella tomba e staremo ancora asapettando.
            Previsioni con data sono un rischio, perchè sono verificabili.

            Mi piace

            • ti sei accorto che stavo parlando di contesti? difatti ho specificato che la cosa ha un’utilità in borsa(il tuo esempio lo ricalca)

              ma in un contesto accademico su questo argomento la deadline è stupida, e non serve a nulla, oltre che produrre la contaddizione di sopra.

              putroppo è così, come dici tu, si può dire apetta aspetta, tenendo conto del fatto, che se passa troppo tempo la tua reputazione accademica ne risente. e una questione di argomentazioni, non di scommesse binarie. e nessun economista nega, che ci sarà una grexit. ma proprio nessuno.(ok, tirate fuori subito quello che lo dice, lo so che c’è, ci dev’essere)

              Mi piace

          • se dico che il grexit avverrà tra due anni e poi non succede, avrò torto. ma se succede dopo tre, avrò ragione. senza cambiare opinione. capisci ora perchè è stupido dare date in questo contesto?

            Se io dico che l’apocalisse avverrà tra due anni e poi non succede, avrò torto, Ma se succede dopo 500, avrò ragione. Senza cambiare opinione. Capisci ora perché è stupido dare date in questo contesto?

            Una previsione senza date è utile come una macchina senza ruote,

            Mi piace

            • Se io dico che l’apocalisse avverrà tra due anni

              senza numeri ne elementi razionali a supporto della tesi dell’apocalisse passerai per scemo:)

              e poi non succede, avrò torto,

              certo, ma a quel punto a nessuno interesserà la previsone di uno scemo.

              Ma se succede dopo 500, avrò ragione.

              sì, ma come si evince da sopra, la tua reputazione accademica ne avrà già risento alquanto per varie ragioni, non solo temporali.

              Capisci ora perché è stupido dare date in questo contesto?

              sono perfettamente d’accordo.

              Mi piace

      • il grexit avverrà

        E’ possibile.

        questo è solo l’ennesimo calcio al barattolo

        Da quello che si legge pare che la situazione si evolverà proprio in questo modo (ovviamente spero il contrario. Per i greci, almeno)

        ma proprio qui andate a scassargliele dove ha ragione al 100%.

        100%. Aha. Vediamo:

        E’ ancora vero che la Merkel non ha alcuna chance di spuntare soldi dal Bundestag, per cui si sentiranno dire che “non ci sono le condizioni giuridiche”

        Notizia di oggi che oggi il Bundestag ha acconsentito al prestito ponte. E con una maggioranza notevole.
        Vogliamo quindi arrivarea ad un 99%? Che dici?

        Se i greci voteranno no, semplicemente se ne andranno dall’ Euro

        Ti risulta che sia accaduto?
        I Greci hanno votato no e hanno trovato comunque (o meglio è stato imposto loro) un accordo.
        Risultato:

        La previsione urelliana è un FAIL.

        Ma il trend che porta a pensare ad una Grexit, resta concreto.

        Al Fanelli concedo l’onore delle armi per essere stato il primo a parlarne, in tempi non sospetti.

        PS:

        Tra l’altro siamo sicuri di parlare di Grexit? Perché il nostro ad un certo punto parlare in realtà di Semi-Grexit.

        Mi piace

        • sono d’accordo, no ha azzeccato le dinamiche. ma io in verità mai mi sognerei di prevedere le dinamiche esatte del grexit, tanto meno il momento, perchè trattasi in massima parte di politica. ci sono troppe variabili in gioco. però so solo che avverrà. ne sono sicuro al 100%.

          Mi piace

  6. senti psicopatico del cazzo, non c’è nulla da capire nei tuoi stupidi sproloqui, perchè mancano proprio di concetto.

    Dio santo quanto ti prude il culo per il fatto che hai detto una stronzata colossale sul Patto di Varsavia. Succede di dire stronzate eh. Capita a tutti. Non devi fare così, che poi devi prendere la medicina.

    sei un idiota nozionista segaiolo avvezzo al loop.

    Questa confesso che non l’avevo mai sentita.

    e dovresti pure fare un corso di psicologia infantile per evitare di fare queste figure patologiche evidenti:

    Cos’è una figura patologica? Me lo spieghi più tardi, quanto ti sei calmato? 🙂

    E’ OVVIO che ti rode di essere stato bannato.

    Daje. Credi un po’ a quello che vuoi. Non ho mai sentito il bisogno di iscrivermi al forum di Uriel e di commentare proprio perchè sapevo che lo avrei insultato dopo 2 secondi, quindi tanto vale.

    sei un pazzo stalker ossessionato dal fanelli, è una cosa evidente.

    Beh, per studiare matematica non bisogna poi essere tanto “normali”. Più che ossessionato dal Fanelli sono ossessionato dai numeri, ma anche qui, credi un po’ a quello che vuoi, se ti fa stare meglio.

    Mi piace

    • Non ho mai sentito il bisogno di iscrivermi al forum di Uriel e di commentare proprio perchè sapevo che lo avrei insultato dopo 2 secondi, quindi tanto vale.

      senti, te l’ho detto che hai problemi cognitivi gravi, non insistere. se non eri iscritto, e ti sta sul cazzo a tal punto che l’avresti insultato dopo 2 secondi, ma perchè cazzo lo leggevi? tu stai male, ma tanto.

      in verità tu eri iscritto eccome, e inaspettatamente dopo due secondi lui ti ha insultato spezzandoti il cuore, e dopo t’avrà bannato. e da allora sei là che che ti affanni pateticamente col woodoo.

      Mi piace

      • Leggo Uriel dall’inizio del 2011. E spesso era divertente. Ho smesso di leggerlo proprio perchè mi dava la nausea il suo atteggiamento. Poi ho saputo che aveva chiuso e volevo capire come mai e sono venuto a conoscenza del gruppo dei bannati e di nientestronzate.
        Che era un posto allegro e con persone piacevoli, fino a quando non sono arrivati i sacchi d’immondizia come te, orfani di un guru smarrito.

        Il resto sono tue fantasie. Comunque se ti va di leggerlo puoi andare su Vk.com, lì scrive ancora.
        Risparmi 10 minuti di lavoro al netturbino, sii gentile.

        Mi piace

        • seeeh, affannati pure a dare spiegazioni non richieste. hai paura che qualcuno possa credere a quel che ho scritto? paura eh…

          ma sparisci sfigato.

          Mi piace

        • guarda sacco di merda quanto sei un bugiardo frustrato e pure psicopatico. sono andato due secondi sullo storico e ti becco un tuo post del 12 maggio(e immagino ce ne siano anhe di prima), ossia prima che lui chiudesse. come la mettiamo coglione? quante bugie pensi di racconare ancora? vai a contare le bollette alla nonna, miserabile .

          SEI PATETICO

          Mi piace

          • Ha chiuso l’anno scorso, Aprile 2014. Lì sono venuto a conoscenza del gruppo dei bannati e poi di nientestronzate. Questa è la seconda volta che chiude. Parlavo della prima.

            Hai battuto il record dell’imbecillità. Bravo.

            Mi piace

            • no, ha chiuso quest’anno. l’anno scorso ha solo interrotto. il suo brog è rimasto sempre online. idiota miserabile, quando impari il significato delle parole e a capire i concetti? tu non puoi essere un matematico, ma solo un netturbino.

              o meglio, puoi far finta di essero virtualmente, online, con un patetico bloghetto dove sfoghi i tuoi sogni infranti, ma non nel mondo reale.

              e ora vai a contare le bollette alla nonna che se no si dispera.

              Mi piace

                    • non c’è problema, basta che nessuno si permetta di insultarmi. te l’ho già spiegato. hai coraggio di dirlo direttamente anche all’altro, e non solo a me, visto che mi pare la seconda volta che lo dici a me?

                      sai perchè? perchè da patre del vostro gruppetto è costume abbastanza diffuso qua dentro schernire e ridicolizzare ed in qualche modo tentare di intimorire chi fanelli se lo leggeva con piacere e lo dice. si nota, sapete. quindi non vi dovete meravigliare se qualcuno vi ripaga con la stessa moneta. questo per rispondere anche a “uno fra tanti”.

                      Mi piace

                    • La logica e la fisica non sono una scusa valida per la maleducazione a meno di non voler essere classificati come villici villani, nel letterale del termine ossia quello in uso presso Feudalesimo e libertà….
                      Salve atque vale

                      Mi piace

      • come avrai notato, c’è qualcuno che tira fuori l’insulto diretto, e dopo, essendo uno sottosviluppato pure nell’isultarsi, alza pure la posta coinvolgendo parenti. e non sono io!

        Mi piace

        • Mi ripeto… Bbbboni, state bbbboni ☺
          Andate a farvi un tuffo in piscina, bevete i una birra ma lasciate a casa lo smartphone, fatevi una sana trombata con moglie o fidanzata rigorosamente in camera col climatizzatore.
          Insomma il mondo è bello, che senso ha fare una rissa virtuale?

          Mi piace

    • se sei davvero un matematico, questo aggrava la tua posizione e nel contempo spiegha pure la rabbia schiumata che spargi per il forum ogniqualvolta commenti qualcosa di suo.

      devi essere un fallito, probabilmente hai dovuto ripiegare su qualche lavoretto, e di numeretti ti occupi solo per hobbi ormai. probabilmente fai i conti delle bollette a tua nonna. dubito che qualcuno con le tue capacità cognitive possa fare carriera nell’ambito da te desiderato. e sei probabilmente molto invidioso di uno che la laurea in mate la millanta e che però a differenza di te riesce a realizzarsi proprio in quel campo.

      Mi piace

      • se sei davvero un matematico, questo aggrava la tua posizione e nel contempo spiegha pure la rabbia schiumata che spargi per il forum ogniqualvolta commenti qualcosa di suo.

        Non hai capito nulla, tanto per cambiare. Ti stai baloccando nelle ennesime fantasticherie per dover giustificare il fatto che un utente qualsiasi ti ha dileggiato facendoti sentire quello che sei: un imbecille.

        devi essere un fallito, probabilmente hai dovuto ripiegare su qualche lavoretto, e di numeretti ti occupi solo per hobbi ormai.

        Non vengo a dire a un miserabile come te quello che faccio, visto che non ti conosco e nemmeno ci tengo a conoscerti. C’è qualcuno tra gli utenti qui che mi conosce e sa quello che faccio. Ho anche un blog di matematica (ma non ti affannare a chiedere perchè non potresti capirlo).

        dubito che qualcuno con le tue capacità cognitive possa fare carriera nell’ambito da te desiderato.

        Ti ringrazio, ma su di te sono ancora più pessimista: dubito che uno come te possa vivere senza un sussidio o senza essere assunto come “categorie protette”. Fatti dare dei contatti da Uriel per la Germania e troverai il paradiso.

        e sei probabilmente molto invidioso di uno che la laurea in mate la millanta e che però a differenza di te riesce a realizzarsi proprio in quel campo.

        Sei anche ignorante: tra le carriere dei matematici, lavorare nella consulenza IT equivale a “fail”. I matematici bravi generalmente aspirano a fare un dottorato o a risolvere problemi, non a scrivere in C++ per mandare l’oroscopo via SMS. Quindi se c’è una persona che proprio non invidio è Uriel. Ma convinciti pure del contrario. D’altronde gli imbecilli sono sempre convinti.

        Mi piace

  7. utilizza pure gli isulti tribali per darsi forza (la mamma.lol! l’attributo alfa del maschio ritardato italoide!!)

    Sei proprio più stupido quanto pensassi. Ho dato della larva a te, la mamma l’ho presa come contorno.
    Non sai che è il tuo guru criptonazista a scoparsi nel culo le madri degli altri? Questa forse non la sai. Fattela raccontare da nahum.

    Noto comunque un velo di disprezzo per l’Italia/italiano, tanto per cambiare. D’altronde ti piace leggere Uriel: il livello è quello.

    Mi piace

  8. 55 commenti e più di due terzi sono flame… su ragazzi, dateci un taglio.

    Ok, avete detto quel che pensate.
    Ok, vi siete insultati.
    A sto punto, o vi date appuntamento e vi pestate, oppure basta, su.

    Liked by 1 persona

  9. Ho solo risposto a un personaggio insolente. Non sono mai stato sgarbato con nessuno. Tu, Raphael, Elan etc. potete tranquillamente provarlo.
    Se sono sgarbato è perchè qualcuno è stato sgarbato con me.

    Mi piace

    • hai iniziato a isultare e ora piangi in posizione fetale. povero mentecatto. sappi che le punzecchiature non fanno parte del reato retorico, gli insulti espliciti sì. non lo sapevi? se non sai puzecchiare, lascia perdere e ignora.

      e torna all’asilo dove ti insegneranno a chiedere scusa.

      Liked by 1 persona

      • Non chiedo aiuto, cervello imbottito da psicofarmaci. Chiarisco la mia posizione. Tra persone civili si usa così. Tra gente del tuo calibro non so, ma il Paleolitico l’ho sempre trovato di poco interesse.

        Mi piace

        • lol, ma che vuoi chiarire, che sei lampante appena batti sulla tastiera. non serve che chiarisci nulla. i tuoi compagnucci sta sicuro che ti danno manforte senza che tenti di chiarire alcunchè

          r-i-d-i-c-o-l-o

          Mi piace

    • Ho una forte impressione…

      ok, starò diventando paranoico pure io, ma non mi stupirebbe se killerclown fosse Lui, o un suo emissario, mandato appositamente per dimostrare che la politica “porte aperte” di Raphael è fallimentare e provare che la selezione all’ingresso migliora il divertimento di Uriel.

      Conosco (via web) Achille, e non è c he di punto in bianco esplode. Ok, sarà fumino. Ok, una volta ch eparte magari ci va giù pesante. Ma killer, anche tu non scherzi e rileggendo i commenti mi sembra che abbia cominciato tu a attaccare la persona (pur dicendo di NON stare attaccando la persona):

      ascolta, non cambia nulla se diventi patetico. è evidente che ti sfugge il significato di ciò che il fanelli ha >scritto sull’uso della moneta forte.
      e tutto il tuo post sopra è un patetica schiumata di frustrazione
      (un matematico che finisce nel loop deve essere mooolto frustrato 🙂
      niete di personale, amico!

      Mi piace leggere i flame (anche s enon vado pazzo per i pop corn, preferisco le patatine), ma su wordpress è un casino seguirli, quindi per favore, dateci un taglio.
      Oppure, Raphael, cambia template (di nuovo!!!!) e/o migriamo su G.groups (cosi magari i commentatori recuperano i nick dei tempi del salottino). No, scherzo, questo template va bene, a parte un paio di pecche che ti scriverò privatamente se vuoi.

      Alle persone intelligenti, la regola aurea delle comunità su internet: do not feed the troll.
      Regolatevi voi…

      Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...