levhp ps

……orrori legali, orrori tra noi.

Qualcuno mi accusera’ di avere “il dente avvelenato” nei confronti della psichiatria come scienza.

E puo’ darsi che sia cosi’. Certo, nella visione di uomo “normale” che abbiamo , nessuno dovrebbe avercela con qualcun altro. Se ce l’hai con qualcuno, c’e’ qualcosa che non va.

Perche’ questo e’ in fondo il modello di uomo moderno, l’unico che guarda caso la psichiatria tollera: l’uomo che tollera qualsiasi ingiustizia SENZA arrabbiarsi. L’indifferente.

Perche’ se ti arrabbi, allora “c’e’ qualcosa che non va in te” e non sei attendibile. Sei pazzo.

Vai curato.

Ebbene, si, credo proprio che daro’ sfogo alla mia “pazzia” su questa pagina, prendendomela proprio con coloro che vorrebbero “curarmi”.

Tendenzialmente, il primo mito da sfatare e’ che queste persone abbiano dietro le spalle una scienza.

In realta’, la diagnosi di uno psichiatra e’ attendibile circa quanto quella del cartomante. Anzi, il cartomante perlomeno puo’ appellarsi ad un dato di fatto, ovvero le carte che ha sul tavolo.

Lo psichiatra, al contrario, non ha nemmeno questo a disposizione.

Per pura pieta’ sorvolero’ sulle vicende che hanno investito la “scienza” della psiche, ed i suoi metodi.

Perche’ la scienza, non e’, come vorrebbero dirci, l’opinione dello scienziato.In altri campi, come la religione, e’ cosi’. Nel mondo “scientifico”, quello vero, esistono delle regole, dette “epistemiologiche”, che si propongono di stabilire quale sia il modo corretto di fare “la scienza”.

Quello che si sta constatando fino dai primi anni 90, e’ che gli studiosi della psiche avanzano con deduzioni operate con un metodo perlomeno discutibile.

Diciamo una cosa: se io lancio dalla finestra un gatto ed una lampadina, osservo che arrivano a terra insieme.

Un fisico, a quel punto, deduce che la velocita’ di caduta dei gravi e’ costante.

Uno stodioso della psiche associerebbe la lampadina alla luce, e ne dedurrebbe che il gatto cade alla stessa velocita’ della luce.

Ecco, questo e’, per intenderci, il “metodo scientifico” con cui e’ avanzata la “scienza” psicologica: per associazione.

In altre parole, hanno preso delle affermazioni a caso, del tipo “esiste un complesso di colpa”,

e poi senza dimostrarla, sono passati a studiare questi enti che si inventavano, descrivendone il comportamento. E quando non riuscivano ad dedurre….associavano.

Cioe’, io dico che il gatto cade prima della lampadina perche’ e’ piu’ leggero, faccio l’esperimento,noto che mi sbaglio, e che faccio? dico che la lampadina e’ associata alla luce,  e che il gatto cade alla sua stessa velocita’ perche’ ci vede anche al buio.

Questo e’ il metodo degli psicologi: fanno una teoria che dice che l’uomo si divide in “padre”, “bambino” e “anziano”. E tipizzano tutti i comportamenti in queste tre categorie.

Un bel giorno scoprono che questa cosa non va, e che un sacco di persone si comportano diversamente da come dovrebbero. tornano indietro? Macche’. Dicono che esiste anche una personalita’ di transito temporaneo, che assume quello che vuole dalle tre. Solo che non e’ chiara la regola con cui lo fa.

O meglio, e’ chiara A POSTERIORI.

E questa e’ la cosa che rende una PAGLIACCIATA questo tipo di scienza. TUTTE le altre scienze,

dopo aver costruito un modello, riescono aPREVEDERE. Cioe’, dopo aver capito come cadono gli oggetti, sono in gradi di dirvi PRIMA come cadra’ un oggetto.

PRIMA che esso cada.

Al contrario, nessuno psichiatra o psicologo e’ in grado di PREVEDERE il comportamento del proprio paziente. DOPO che ne sono venuti a conoscenza sono in grado di spiegarlo, ma se chiedete loro di PREVEDERLO, non ci riescono.

Questo, da solo , sarebbe sufficiente a prendere quella scienza e gettarla alle ortiche.

Ed in effetti, per buona parte della psicologia classica, e’ stato cosi’. Prima il boom di freud, poi freud abbandonato. Poi Adler, Poi Jung, tutti superati. Superati ed inutili.

Nessuna altra scenza “supera” gli studiosi SENZA mantenere in se’ parte dei loro scritti o spiegare il perche’ del loro errore. Psicologi e psichiatri, si.

Ricapitolando, si tratta di una scienza che riesce SOLO a spiegare a POSTERIORI.

Come dire: signori, se mi dite i vecchi numeri del lotto, vi so spiegare perche’ sono usciti loro. Se mi chiedete quali saranno i prossimi, invece non ci riesco.

Bello.

A quel punto, arriva lo psichiatra che usa gli psicofarmaci  ci insegna che lui, “guarisce”.

Cavolo, guarisce. La guarigione e’ l’evento piu’ amato da tutte le culture. Non c’e’ religione o forma di cultura che non abbia guarigioni miracolose nel proprio bagaglio storico.Nessun popolo ha mai vissuto senza guaritori.Il guaritore e’ fiko. Il guaritore ha l’alito profumato.Il guaritore ha ragione. Il guaritore e’ trend. Il guaritore e’ alla moda. Il guaritore ha l’uccello piu’ lungo del tuo. Chi sei tu per contraddire il guaritore, el guaritùr, the medicine man?

E questa e’ l’affermazione che piu’ bisogna contestare. Perche’ e’ falsa. Assolutamente falsa.

Il numero di guarigioni della psichiatria farmaceutica e’ ZERO.

Esatto. La psichiatria NON ha mai guarito NEANCHE una persona.

Neanche una.

Per capire questa bizzarra, categorica  affermazione bisogna riflettere sul concetto di “guarigione”.

Per guarigione si intende il ritorno del paziente a dei valori fisiologici “normali”.

Facciamo un esempio: voi vi sentite male, il medico fa un’analisi e scopre pochi globuli rossi: anemia.

Come fa lui a sapere che sono pochi? Diciamo che da qualche parte sara’ scritto un valore medio, che dice come una persona della vostra eta’, peso, eccetera, dovrebbe avere CIRCA tot globuli nel sangue.

Insomma, quando i vostri globuli rossi tornano a questo valore, lui puo’ dire di avervi “guarito”.

Insomma, il concetto BASE della “guarigione” e’ che si sappia a che cosa corrisponde una persona “sana”.

Adesso supponete che il medico, invece di sapere quanto devono essere i globuli rossi, decida che il numero sia sbagliato. Senza una ragione, Cosi’, perche’  345718239 e’ un numero che gli sta sui coglioni.

Non gli piace, basta.

Ma non solo, egli vi dice che cambiera’ il numero di globuli rossi, fino a raggiungere il numero giusto.

Qual’e’ il numero giusto? Quello che secondo lui va bene. Perche’ va bene? perche’ e’ cosi’, lui e’ il guaritùr e ha ragione e stai zitto stronzo.

Ecco, lo psichiatra e lo psicologo lavorano cosi’.

Voi vi sentite male.Loro decidono che nella vostra mente c’e’ qualcosa che non va. Senza fare analisi.

A quel punto, decidono che dovete cambiare. Per raggiungere quali valori?

Non si sa. A differenza della medicina , dove si misurano dei valori e si sa quali sono i valori di un uomo sano,  loro non sanno cosa sia un uomo sano.

Quindi, NON sanno quando siete guariti.

Sul piano scientifico, quindi, la loro diagnosi di “guarigione”, e’ assolutamente infondata.

mentre il medico puo’ dire “i valori di globuli rossi sono tornati su valori normali”, lo psochiatra puo’ dire “lo stato mentale del paziente e’ diventato……quello che piace a me”.Perche’ non puo’ certi dire che e’ diventato “quello giusto”, visto che NON sanno quale sia quello giusto, non avendo mai definito la persona sana.

Allora queste persone tirano fuori la societa’, e l’inserimento nella societa’.

Che e’ una puttanata ancora piu’ cataclismica, sul piano scientifico.

Ad esempio, diverse signorine sostengono di vedere la madonna e di ricevere dalla medesima dei messaggi. Chiediamoci: cosa succederebbe se invece della madonna avessero visto il capitano Kirk dell’ astronave Enterprise?

Le avrebbero rinchiuse e curate.

Secondo la psichiatria, quindi, la diagnosi varia da societa’ a societa’: mentre negli USA vedere le astronavi e’ assolutamente comune, mentre chi vede la madonna e’ un pazzo da curare, qui e’ da curare chi vede troppi UFO  mentre e’ da santificare chi parla con una donna morta 2000 anni fa.

E va tutto bene.

L’epilessia e’ una malattia oggi ed in occidente: nelle societa’ antiche, era chiamata sciamanesimo e gli epilettici venivano considerati dei tramite verso gli Dei.

Quindi, l’inserimento sociale dello psicopatico NON e’ testimonianza della sua malattia, ma solo un fatto circostanziale alle particolari usanze della tribu’ cui appartiene.

Invece, per gli psichiatri, se fatichi ad inserirti, e ti trovi a disagio, probabilmente la tua personalita’ va corretta. In altre parole, er apazzo Giordano Bruno, che ebbe notevoli difficolta’ ad inserirsi nella societa’ vaticana, era pazzo Einsten che faticava a inserirsi nella societa’ tedesca, era pazzo Sacharov…….

E infatti si. Andrei Sacharov fu dichiarato pazzo ed internato per essere “curato”.

E qui veniamo al problema reale: che le cose con cui gli psichiatri e gli psicologi hanno a che fare, altro non sono che opinioni.

OPINIONI. Se io dico che ho visto un maiale volare, sto solo enunciando un’opinione.

Sbagliata, ma un’opinione.

La psichiatria e la psicologia sono due scienze IL CUI SCOPO DICHIARATO E’ DI INTERVENIRE QUALORA LE OPINIONI DEL PAZIENTE RAPPRESENTINO UN PROBLEMA PER LA SOCIETA’ IN CUI VIVE.

Certo, non sono nate per questo, apparentemente, ma di fatto e’ quello che diventano.

Perche’ la societa’ sta diventando SEMPRE piu’ intolelrante verso chi la pensa diversamente. Con l’andare del tempo, sempre di piu’, si afferma il pensiero unico globale.

Mano a mano che la societa’ si appiattisce su questo pensiero, che standardizza il comportamento su cliche’ industriali, l’opinione differente rappresentera’ un problema di inserimento. Che andra’ classificato come “patologia” e curato. Dai solerti inquisitori del mondo moderno: i dominicani della mente.

Il mondo che la psichiatria prevede e’ circa questo.

Voi dovete comprare un vestito. A quel punto, dovete trovare una taglia che vi vada bene.

Per le industrie fa piu’ comodo produrre una taglia unica, piuttosto che produrne tante.

Quindi, dimagrite fino ad entrare nei vestiti. Non volete rinunciare alla vostra ciccia? Avete dei problemi di insicurezza. Da curare.

Dopo che vi hanno curati, e siete entrati nel vestito, rimane il gusto.

Per l’industria e’ piu’ conveniente produrre vestiti a lotti, tutti uguali, un grosso lotto ogni anno.

Quindi, nelle vetrine vedete solo questo. Non vi piace? Siete anticonformisti. vi diagnosticheranno manie di grandezza. Diranno che i colori che vi piacciono simboleggiano qualche patologia.

Diagnosi: manie di protagonismo.

In cura.

E via, a questo punto vi siete vestiti.Uscite. tutti vanno al mare. Voi avete voglia di andare al parco. Arrivati la’, siete soli. Benissimo, aprite il vostro libro e leggete.

Arriva la polizia: che ci fate li da soli? Comportamento fuori dalla norma. Sospetto.Perche’ siete li?Vi piace stare soli?

Diagnosi: problemi di socialita’.

In cura.

Tornate a casa. Accendete la TV, e vedete che sulla vostra citta’ c’e’ un nubifragio. Guardate fuori, ed in effetti c’e’ una lieve pioggerellina. Non e’ vero che piove.

Diagnosi: allucinazioni.

In cura.

Questo, signori, e’ il mondo che la psichiatria e la psicologia vi preparano.

Il mondo che fa comodo all’industria, che vuoel vendere cose tutte uguali, che vuole che tutti vadano negli stessi negozi a fare le stesse cose per produrne di piu’, abbassando i costi, perche’ produrre costa meno se le quantita’ sono alte. vorrebbero che voi compriate la novita’ del momento perche’ ne hanno stampate milioni, e quindi hanno speso meno. Stampare tante cose diverse per molta gente diversa comporterebbe costi e rischi maggiori.

Quindi, se non vi piacciono gli standardi industriali….fatevi curare.

Siete pazzi.

Da legare.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...